Siccità: dichiarazioni dei sindaci di Volterra e Pomarance

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

"Date le perduranti condizioni di estrema criticità per la disponibilità idrica in cui versa l'intera area del Volterrano e della Valdicecina, confermate dalla nota di ASA del 21 agosto 2012, in cui si evidenzia quella di Volterra e Pomarance come "la situazione più critica della Toscana", unite alle continue segnalazioni relative alla carenza idrica che ci vengono informalmente segnalate, CHIEDIAMO agli enti competenti, per evitare che il gestore possa incorrere nell'interruzione di pubblico servizio, che si mettano in condizioni di disponibilità e pronta operatività nei confronti di ASA, al fine di garantire IN VIA PRIORITARIA i bisogni primari e la quantità di acqua necessaria per gli usi civili alla popolazione, con l'attivazione, come richiesto dal gestore pubblico, di idonee procedure di protezione civile e l'instaurarsi dei meccanismi conseguenti. Le Amministrazioni Comunali di Volterra e Pomarance sono a completa disposizione per garantire una cabina di regia integrata, che possa affrontare l'emergenza idrica della zona e chiedono alla Regione di stanziare fondi urgenti per creare la dorsale Ponteginori – Saline - Volterra, comunicando al contempo la disponibilità dei Comuni geotermici della zona riguardo alla possibilità di reperire allo scopo anche eventuale risorse provenienti dalla geotermia".

I SINDACI DI
VOLTERRA E POMARANCE

Torna su
PisaToday è in caricamento