Sicurezza, tempo di bilanci: più agenti della Municipale in azione e unità cinofila in arrivo

Controllo capillare del territorio, presidi fissi e presidi dinamici, abusivismo e spaccio di sostanze stupefacenti: sono questi i punti principali della sicurezza cittadina

Identificazioni, denunce, arresti, sequestri di merce contraffatta o rubata e allontanamenti: sono questi i temi caldi sul tavolo della sicurezza affrontati dalla Polizia Municipale nel mese di giugno 2019. Il comandante Michele Stefanelli li ha illustrati oggi - lunedì 1 luglio - insieme al sindaco Michele Conti e all'assessore alla Sicurezza del Comune di Pisa Giovanna Bonanno nel report mensile che si ripeterà fra una trentina di giorni con il bilancio di luglio. 

Conti ha introdotto il resoconto sottolineando il dato delle assunzioni e dell'aumento dell'organico della Polizia Municipale, "che nel 2019 è arrivato fino a 150 agenti circa, con un aumento netto di ben 29 unità". "Gli sforzi dell'amministrazione comunale sono volti ad una maggiore presenza sul territorio: questo servizio va da un maggior numero di persone dispiegate nei punti nevralgici della superficie comunale fino a punti della situazione sulla sicurezza come quello di oggi", ha proseguito il primo cittadino. Le azioni della Polizia Municipale nel corso del mese appena concluso si sono concentrate attorno a dei temi principali: il contrasto della micro e macrocriminalità, la lotta ai borseggi sulle linee dei mezzi pubblici e nei punti focali del flusso turistico, la vendita abusiva di alcolici e merce contraffatta nel centro storico e ovviamente il contrasto allo spaccio delle sostanze stupefacenti. "Collegati a questi temi - ha aggiunto Michele Conti - ci sono anche altri ambiti come l'operazione 'spiagge sicure' del nostro litorale e lo sgombero dei campi nomadi".

In tale senso nel report diffuso dal Comando della Polizia Municipale è segnalato lo sgombero complessivo di 21 baracche fra via di Oratoio e via Maggiore di Oratoio. "Le criticità, soprattutto nella zona della stazione centrale e di Piazza delle Vettovaglie e vie limitrofe - ha concluso il sindaco - sono molteplici e di primario interesse per la cittadinanza. Ma siamo sicuri di riuscire a migliorare la situazione grazie al massimo impegno degli agenti della Polizia Municipale e delle altre forze dell'ordine che collaborano alla sicurezza cittadina".

Michele Stefanelli, comandante della Polizia Municipale, è sceso maggiormente nel dettaglio delle operazioni condotte nel mese di giugno, spiegando che "gli interventi degli agenti seguono un paradigma preciso: i servizi fissi vengono affiancati dai presidi mobili. In questo modo abbiamo la possibilità di monitorare i punti più caldi in merito alla sicurezza in città, con la possibilità di muoverci ampliando il raggio d'azione e la portata del nostro intervento". Un esempio portato dal comandante è quello dei controlli nella zona di Piazza dei Miracoli, dove quotidianamente viene proposta ai turisti merce contraffatta: il servizio in borghese degli agenti della Municipale fa da deterrente a molti abusivi che frequentano la zona. Giovanna Bonanno, assessore alla Sicurezza, ha svelato anche una novità che farà la sua comparsa sulle strade pisane a brevissimo giro di posta: "L'unità cinofila specializzata e formata nella lotta allo spaccio della droga verrà inserite in organico. Opereranno principalmente nella zona della stazione e lungo l'asse del centro storico".

In chiusura Maria Elena Franceschini, ispettore della Polizia Giudiziaria, ha sottolineato l'arresto dell'autore di numerose effrazioni alle vetture in sosta nella zona di Piazza dei Miracoli avvenute nel mese di giugno. "Inoltre - ha aggiunto - prestiamo molta attenzione alla ricettazione di merce rubata. Invitiamo la cittadinanza a collaborare con gli agenti denunciando tutti i furti, anche quelli delle biciclette. A tal proposito abbiamo istituito una casella di posta apposita, pm.bicirubate@comune.pisa.it, alla quale si può inviare la denuncia corredandola con foto e numero di telaio del mezzo". L'ispettore della Polizia Giudiziaria ha anche evidenziato la collaborazione avviata con le scuole medie inferiori e superiori pisane volta alla prevenzione e alla lotta del bullismo e dei reati compiuti da minori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

  • Condizioni igieniche "precarie": chiusa mensa, serviva 9 scuole in provincia di Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento