Sicurezza, lettera al primo cittadino: "Signor sindaco, Pisa è ormai aperta alla delinquenza"

Una nostra lettrice ci ha inviato una lettera, condivisa anche sulla bacheca Facebook di Marco Filippeschi, nella quale manifesta lo stato d'animo dei residenti della Vettola. "La mattina, dopo il buongiorno, ci aggiorniamo sui furti della notte" dice

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera, diretta al sindaco Marco Filippeschi, che ci è stata inviata da una nostra lettrice, Silvia, e che la stessa ha condiviso sulla bacheca Facebook del primo cittadino, in risposta ad un post sulla mostra di Modigliani a Pisa.

"Gentile Signor Sindaco #MarcoFilippeschi ,
è bello vederLa interessata, entusiasta e partecipe alla vita culturale della città: arte, scienza, tecnologia sono la bandiera del progresso e della civiltà ed è giusto che sia così.
Ma quello che la città si rivela essere nella vita di tutti i giorni, vissuta da un semplice Pinco Pallino che si alza la mattina, accompagna i figli a scuola, va a lavorare, è una città aperta alla delinquenza.

Vivo a Pisa da 9 anni, in località La Vettola, zona che da alcuni anni è presa di mira dalla delinquenza tanto che sabato sera ho avuto il 2° tentativo di furto, seguente a due furti andati in porto. Il tentativo non è di minor importanza rispetto al furto xchè mi hanno scardinato 3 persiane blindate la cui sostituzione mi costerà qualche migliaia di euro.
E il danno economico è compagno di quello psicologico, dello stress che provoca, del mal di vivere, della sensazione di non essere liberi e tranquilli in casa propria.

Non sono l’unica ad essere stata presa di mira, tutti gli abitanti della mia strada e della zona in genere sono stati “visitati”, anche ripetutamente come è il mio caso. La mattina, quando ci si incontra con i vicini, al saluto segue subito una conversazione che verte su eventuali furti occorsi nella notte, sulla sicurezza mancante, e vista la“latenza” delle amministrazioni in merito a questo, sul rischio che si possa incominciare a farsi giustizia da soli.
Sono originaria di una regione del Sud, per motivi di studio ho vissuto a Roma e Napoli, città grandi i cui episodi di delinquenza sono statisticamente ed ovviamente più numerosi.
Ma Pisa, piccola, a misura d’uomo, una di quelle città toscane che di solito si sceglie come sede ideale per viverci tranquillamente, come è realmente? E’ una città che non tutela i propri cittadini dal punto di vista della sicurezza, che si apre sempre di più alla delinquenza, in questo non aiutando neanche le forze dell’ordine demotivate da leggi che tutelano gli interessi dei malviventi.

Non si sta tranquilli neanche a portare i bimbi al parco perché, mentre loro vanno in bici, vedi sullo sfondo un’intensa attività di extracomunitari sospetti che si scambiano chissà cosa (chissa eh ?). E quando da altre città mamme di ragazzi in procinto di iniziare l’università mi chiedono giudizi su ipotetiche iscrizioni al ns Ateneo, io SCONSIGLIO vivamente di venire a Pisa, non per la qualità ovviamente perché è sicuramente uno degli Atenei più prestigiosi al mondo, ma per la “vivibilità” (che a questo punto è altro dalla comune definizione di vivibilità !) della città.

Vede, anche piccoli interventi e di nessun costo per l’Amministrazione, come quello di imporre alla proprietà dei terreni confinanti la pulizia e cura che, viceversa, in completo stato di abbandono con la loro folta vegetazione offrono vie di accesso, di fuga e nascondiglio ai malviventi (come succede ed è sempre successo nei pressi della mia abitazione), possono venire incontro al cittadino. Così pure l’installazione di telecamere di zona che possano dissuadere la malvivenza o per lo meno aiutare il lavoro delle forze dell’ordine.

Signor Sindaco, ripeto, io sono solo una delle tantissime persone stanche, stressate, insicure e malcontente: il gruppo diventa sempre più grande perché ci si confronta e si realizza di essere sulla stessa barca.
Gentilmente, alla bandiera di arte, scienza e tecnologia ci aggiunga la sicurezza.
Grazie in anticipo."

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 ottobre

Torna su
PisaToday è in caricamento