Luminara: presidio a 'Spaziobono19' per assistere chi è in stato di alterazione

Un'imponente macchina organizzativa per garantire la sicurezza alle migliaia di persone che accorreranno sui lungarni

Una postazione 'chill out' nel cuore del centro storico nella notte della Luminara. E' quella che sarà allestita in Piazza Sant'Omobono dalla Società della Salute pisana presso il centro giovanil 'Spaziobono19'.

Dalle 22 alle 4 della notte tra il 16 e il 17 giugno saranno in servizio due operatori fissi all’interno del presidio, mentre altri 4 operatori si sposteranno nelle zone limitrofe maggiormente interessate dal fenomeno dell’abuso di alcol e sostanze psicotrope (piazza Vettovaglie, piazza dei Cavalieri, Borgo Stretto, Lungarno). L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Protezione Civile e il 118, che saranno pronti ad intervenire rapidamente su chiamata. La postazione 'chill out' potrà inoltre svolgere la funzione di punto di riferimento per gli operatori del sistema di emergenza qualora non ravvisino la necessità di trasportare i pazienti al Pronto Soccorso. L’intervento sarà gestito dalla Cooperativa Sociale Arnera, ed è finanziato dalla Regione Toscana tramite un accordo di collaborazione tra la Regione stessa, l'Anci Toscana, il C.N.C.A. (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza) e la Società della Salute della Zona Pisana.

La Luminara: il programma e tutte le informazioni utili

In generale per garantire la sicurezza in una serata che ogni anno richiama 100mila persone sui lungarni, è stato predisposto un piano approvato in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che prevede il coinvolgimento di oltre 700 operatori tra forze dell'ordine e forze armate, Protezione Civile e una task force di 140 steward che vigileranno su tutta l’area interessata.

Il Piano Sanitario predisposto dal 118 prevede la presenza di 20 ambulanze (messe a disposizione da Croce Rossa Italiana, Misericordia, Pubblica Assistenza e PALP) e 14 squadre sanitarie a piedi che, a partire dalle ore 19.00, si sposteranno sui Lungarni, oltre a un posto medico avanzato. Tutte le attività sanitarie saranno coordinate da personale del 118 presente presso il Centro di Coordinamento della Protezione Civile del Comune.
I Vigili del Fuoco hanno previsto la dislocazione di 4 mezzi sul territorio e un gommone in Arno con una squadra per interventi sul fiume.

Sono state individuate 4 aree di decongestionamento e primo soccorso, in collegamento con le sale operative: piazza Santa Caterina (Nord 1), piazza Dante (Nord 2), piazza Vittorio (Sud 1), piazza San Paolo a Ripa d’Arno (Sud 2).

Per le vie di fuga, tutte le strade che affacciano sui Lungarni sono presidiate dal servizio steward e dalle forze dell’ordine, per mantenerle libere da auto, cicli, scooter, occupazioni suolo pubblico, come anche da bancarelle e altre occupazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

Torna su
PisaToday è in caricamento