Solidarietà per la piccola Jo grazie al ricordo di Kindu e Nassiriya

Celebrata al Sacrario di Kindu a Pisa la Giornata del Ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la Pace. Iniziativa dell'Associazione Artiglieri, dell'Associazione Nicola Ciardelli Onlus e dell'Associazione Il Mosaico. Protagonisti I BEI LEGAMI ENSEMBLE diretti da Pietro Consoloni, presenti Autorità civili e militari.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Non è stato un semplice concerto ma un momento di riflessione collettiva quello che si è svolto nel Sacrario ai Caduti di Kindu per celebrare a Pisa la giornata del Ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la Pace, grazie all’iniziativa 'Ricordando Kindu e Nassiriya' promossa da Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia, Associazione Nicola Ciardelli Onlus e Associazione Culturale Il Mosaico. Ai momenti musicali de ? bei legami ensemble musicale diretti dal Maestro Pietro Consoloni si sono alternati gli interventi, brevi riflessioni, di Riccardo Buscemi (nella sua duplice veste di Vice Presidente del Consiglio Comunale di Pisa e Presidente dell’Associazione Artiglieri) che ha spiegato il perché della Legge n°162 con la quale lo Stato ricorda tutti gli Italiani, militari e civili, caduti nelle missioni di peace-keeping; del Generale Girolamo Iadicicco, comandante della 46ª Brigata Aerea, che ha parlato dell’eccidio di Kindu e di come “il Sacrario sia un continuo riferimento per tutti i militari che atterrano e decollano a Pisa”; del Vice Sindaco di Pisa Raffaella Bonsangue che ha parlato della prima strage di Nassiriya avvenuta il 12 novembre 2003 “quando la guerra torna inaspettata nelle case degli italiani”; di Federica Ciardelli che ha ricordato commossa il fratello artigliere Nicola rimasto ucciso il 27 aprile 2006 sempre a Nassiriya e del suo desiderio di aiutare i bambini in difficoltà che incontrava in occasione delle sue missioni all’estero. Infine l’intervento, assai commovente, del Maresciallo dei Carabinieri Dario Cristinelli, rimasto gravemente ferito ma miracolosamente sopravvissuto a un attentato terroristico ad Adraskan in Afghanistan e per questo insignito della Croce d'Onore alle vittime di atti di terrorismo perché “chiaro esempio di elette virtù militari, elevatissimo senso del dovere ed assoluta dedizione al servizio”. Presenti con i loro labari anche le Sezioni locali dell’Associazione Arma Aeronautica e dell’Associazione Nazionale Alpini. “Ringraziamo la 46a Brigata Aerea per avere reso disponibile il Sacrario di Kindu per celebrare in modo “speciale” questa Giornata del Ricordo” hanno sottolineato gli organizzatori Riccardo Buscemi e Federica Ciardelli. “La serata è il doveroso ringraziamento non solo ai caduti ma anche ai connazionali che quotidianamente danno il proprio contributo alla Pace in Italia e nel mondo”. Durante la serata sono stati raccolti fondi pari a € 215,00 per l’Associazione 'I Sogni di Jo', per contribuire al pagamento degli interventi molto costosi a cui si sottoporrà negli Stati Uniti nei prossimi mesi la piccola Jo, la concittadina affetta da emimelia, una malformazione congenita, per consentirle di realizzare il suo sogno più grande: quello di poter finalmente camminare!

Torna su
PisaToday è in caricamento