Pisa Mover e Galilei, crescita dello scalo e viabilità: le prospettive al 2016

Mercoledì c'è stata la visita al cantiere del Pisa Mover, insieme al sindaco Filippeschi e l'Ad della Sat Gina Giani. Procedono come da programma i lavori per la navetta, mentre già si pensa ad un nuovo ampliamento dell'aeroporto

L'integrazione fra aeroporto e viabilità cittadina procede come programmato per una Pisa a vocazione europea. C'è soddisfazione per i risultati di traffico del Galilei e per il procedere regolare dei lavori del 'Pisa Mover', collegamento veloce che sarà pronto entro giugno 2016. La visita in 3 tappe di stamani ha illustrato i vari interventi che miglioreranno la viabilità, specie per contrastare l'assalto delle auto dei pendolari. A questo serviranno infatti il parcheggio scambiatore di Pisa Sud e quello al di là delle rotaie sul deposito carburanti della 46° Brigata, che insieme avranno circa 1400 posti macchina. Il 'Pisa Mover' sarà quindi servente sia l'aeroporto che strumento di alleggerimento della presenza di auto in centro storico.

"Sono particolarmente soddisfatto – ha dichiarato Filippeschi – nel vedere procedere regolarmente i lavori per il Pisa Mover. Pisa avrà una dotazione infrastrutturale di livello europeo, la navetta elettrica e veloce, utile per il nostro aeroporto e per tutta la città. Ma soprattutto potremo finalmente convogliare il traffico auto in entrata da sud e da est, evitando la penetrazione nei quartieri e nel centro. Ci sarà la possibilità di lasciare la macchina al parcheggio scambiatore e arrivare in pochissimi minuti in stazione e all’aeroporto. Ad un costo molto   basso".

"E’ un pezzo della Pisa futura che si comincia a intravedere. Se poi pensiamo al rapporto del Pisa Mover con la Sesta porta e con la futura busvia elettrica dedicata fino all'ospedale di Cisanello, ci accorgeremmo di aver messo in vicino contatto pedoni, bicicletta, trasporto pubblico, trasporto ferroviario e scalo aereo. Non va dimenticato poi come all’interno dei lavori per il Pisa Mover si trovino gli interventi a migliorare la vivibilità dei quartieri San Marco-San Giusto, a partire dallo snellimento del traffico grazie alle tre nuove rotonde in programma, alla pista ciclabile e a molti metri quadri di verde".

Crescita del Galilei che brucia le tappe, anche fin troppo velocemente. E' infatti l'amministratore delegato di Sat Gina Giani ad annunciare, in occasione del sopralluogo, che il 28 maggio verrà presentato un progetto di ampliamento dell'aeroporto. Il piano industriale del 'People Mover' è tarato infatti per un flusso fra i 5 e i 6 milioni di utenti, con un tetto di 7/7.5 milioni di passeggeri. Già da quest'anno questa soglia potrebbe essere raggiunta, e paradossalmente può essere un problema: al di sotto dei 5 milioni si può ottenere un finanziamento dall'Unione Europa pari al 25% dell'opera se l'aeroporto interessato è fra i 3 ed i 5 milioni di utenti, e in questo caso si tratterebbe di 15 milioni di euro. Una stima che, seppure lusinghiera, la Giani spera di non superare, almeno per quest'anno.

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Formiche in casa: i rimedi per allontanarle

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

I più letti della settimana

  • Si sente male mentre passeggia in spiaggia: anziana turista trovata morta

  • Autostrada A4, camper tampona un tir: morto 42enne pisano

  • A Cascina inaugurato il punto vendita Bricofer

  • Taglio del nastro per il nuovo supermercato Lidl di Pisa

  • Scontro auto-camion sull'Arnaccio: conducente incastrato nell'abitacolo

  • Offerte di lavoro: bando per graduatoria alla Geofor, anche per tempo indeterminato

Torna su
PisaToday è in caricamento