Sopralluogo nelle scuole, tra vetri rotti, umidità e crepe: "Quadro desolante"

Numerose le criticità notate dalla Commissione di controllo in visita negli istituti scolastici di Putignano e Ospedaletto

Sopralluogo venerdì mattina, 10 febbraio, per la Prima Commissione di controllo e garanzia del Comune di Pisa alla scuola elementare e alla scuola media 'Moretti' di Putignano e alla scuola elementare 'Baracca' di Ospedaletto, per verificare le condizioni degli edifici frequentati ogni giorno dai ragazzi pisani.

“Un quadro desolante - ha affermato la consigliera comunale e presidente della Commissione Mirella Bronzini (Fi-Pdl) - infiltrazioni d’acqua piovana, vetri rotti o incrinati, sportelli divelti, crepe alle pareti, vie di fuga strette, infissi da rifare. Occorrono subito - ha poi concluso la Bronzini - interventi urgenti di manutenzione ordinaria e straordinaria, e interventi seri!”.

A rincarare la dose il consigliere di 'Pisa nel cuore' Raffaele Latrofa. “Sono sconvolto - esordisce amaro Latrofa - non bastava la trappola per topi fra i libri alla scuola 'Rismondo'. Durante il sopralluogo di venerdì con la Commissione di controllo ho addirittura trovato estintori con la dicitura 'fuori servizio' sulla targhetta di manutenzione obbligatoria”. Ma non basta. Latrofa fa notare che la situazione delle scuole 'Gamerra' e 'Moretti' è veramente molto critica, e riferisce che gli ambienti sono insalubri per la presenza di una forte umidità, dovuta come sempre a coperture male impermeabilizzate. “Sono esterrefatto - prosegue - ho visto infissi di vetro rotti, con la struttura metallica pericolosissima per i bambini e per gli adulti che frequentano la scuola. Paradossale poi la presenza di una fontana circolare, ovviamente inattiva, che ingenera all'interno della mensa una sensazione di sporco e di degrado. È vergognoso che i nostri bambini, gli insegnanti e il personale Ata siano costretti a frequentare ambienti così malmessi. Del resto, la situazione della scuola primaria 'Baracca', visitata subito dopo, non è certo più rosea: anche lì strutture fortemente ammalorate, come l’anfiteatro in giardino, e infiltrazioni di acqua dalla copertura e dai lucernari. A proposito di pioggia, manca una tettoia davanti all’ingresso, che si allaga sempre".

"Nel sopralluogo - prosegue Latrofa - abbiamo trovato il locale caldaia allagato per perdita dei circolatori. Si tratta di strutture vecchissime, che assolutamente necessitano di essere sostituite. Ciliegina sulla torta è stato lo scoprire che, se ci fosse necessità di un’evacuazione, un ragazzo disabile troverebbe barriere architettoniche a bloccarlo. Mi dispiace constatare ancora una volta che le scuole pisane sono ridotte veramente male, segno che negli ultimi vent’anni sono state messe agli ultimi posti delle priorità. Se 'Pisa nel cuore' parteciperà al futuro governo di questa città, garantiamo che le scuole saranno invece per noi una priorità assoluta”.

          

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Ladri in azione nella notte: colpiti negozi del centro

  • Concorso in Regione: 84 posti per assistente amministrativo

Torna su
PisaToday è in caricamento