Sparatoria al Cep: chi sono i feriti

Tra le quattro persone colpite dagli spari di fronte alla Caffetteria Tirreno anche un uomo salvato dal bottone dei jeans

Sono tutte ferite in maniera lieve le quattro persone che stamattina sono state colpite dagli spari esplosi al Cep da un giovane di 21 anni rimproverato per le sue impennate nelle strade del quartiere in sella alla sua moto. Il ragazzo, Patrizio Iacono, è ancora ricercato dalle forze dell'ordine che stanno setacciando la città.

I feriti sono un cittadino tunisino di 30 anni colpito al braccio destro da un proiettile che è poi fuoriuscito; un pisano di 32 anni che ha riportato una ferita trapassante alla coscia e alla gamba destra; un pisano di 47 anni, colpito alla coscia sinistra. Anche in questo caso il proiettile è fuoriuscito. Verranno trattenuti all'ospedale Cisanello per 24 ore per precauzione ma non sono in pericolo di vita e non hanno riportato lesioni vascolari.

L'ultimo ferito può ritenersi un 'miracolato', perchè il proiettile ha colpito il bottone del jeans senza penetrare nell'addome. Si tratta di un 47enne pisano che è stato già dimesso.



 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Auguri di pronta guarigione a tutti.

  • Cosa ci faceva un pregiudicato a giro così!????

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in via del Nugolaio a Cascina: morta una donna

  • Cronaca

    Stazione Marconi senza finanziamenti: "Non esisteva alcun accordo con l'investitore"

  • Cronaca

    Stazione Leopolda: "Troppi debiti, non si può più andare avanti così"

  • Cronaca

    Viale Gramsci: inaugurato il presidio della Polizia Municipale nei locali della Snai

I più letti della settimana

  • Trascinata dall'auto del fidanzato: è grave

  • Tatuatore pisano tiene in ostaggio due persone armato di pistola e coltello: arrestato

  • Via Cattaneo: chiusa la macelleria islamica

  • Via Cattaneo: chiusa la macelleria islamica

  • Vive in cantina, occupa una casa in Sant'Ermete e il Comune gli fa causa: "Uno dei tanti casi, servono risposte"

  • 'A Silvia' e l'ispirazione poetica: quando Giacomo Leopardi ritrovò l'amore a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento