Protesta degli abitanti di Sant'Ermete: spazzatura negli uffici Apes

Dopo il voto negativo in Commissione regionale su manutenzioni ed esonero dall'affitto gli attivisti del comitato di quartiere hanno manifestato giovedì pomeriggio in via Fermi

Immagine da Facebook di Spazio Popolare Sant'Ermete

Non è tardata la reazione del comitato di quartiere di Sant'Ermete dopo il voto negativo di ieri, 15 novembre, in Commissione sanità e politiche sociali del Consiglio Regionale. In quell'occasione l'assemblea ha bocciato la mozione di 5 Stelle e Sì-Toscana a Sinistra sulle manutenzioni e l'esonero dall'affitto per i residenti delle case popolari, da tempo in note condizioni fatiscenti.

Nel pomeriggio di oggi gli attivisti, intorno alle 15.30, si sono recati agli uffici dell'Apes in via Fermi per chiedere un incontro urgente all'amministratore Lorenzo Bani. L'azione dimostrativa ha previsto lo scaricamento all'interno dell'ufficio di alcuni sacchi di spazzatura. "Viviamo in queste condizioni tutti i giorni, con i topi in casa - hanno spiegato - vogliamo ribadire ancora una volta che non ci fermeremo: continueremo a chiedere i lavori, di non assegnare case in sovraffollamento, di fare le manutenzioni, di mettere i cassonetti per la spazzatura visto che il quartiere è una discarica, e di dire apertamente che il progetto di riqualificazione è fallito, perché siamo ormai nel 2018 e non sappiamo se e quando inizieranno i lavori".

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

Torna su
PisaToday è in caricamento