Stazione Marconi a Coltano: multinazionale pronta a finanziare il progetto di recupero

Si tratta di Intracom-Telecom, azienda attiva nel settore della telefonia mobile e delle smart cities. Martedì l'incontro a Barcellona tra l'assessore Serfogli e l'Ad della società. Sul piatto 1,5 milioni di euro

La stazione radio Marconi di Coltano. Sotto da sinistra Dell'Omodarme, Sefogli e Cosci a Barcellona

Potrebbero arrivare da Intracom-Telecom le risorse necessarie per il recupero della Stazione Marconi a Coltano. Si tratta di una multinazionale che si occupa di sistemi di telefonia mobile e smart cities e che opera in Spagna, Italia, America latina e non solo. Nella giornata di ieri, martedì 27 febbraio, l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli, il presidente della Pro Loco di Coltano, Antonio Dell’Omodarme, e Fabio Cosci di Radio Marconi Coltano, si sono recati al Mobile Word Congress di Barcellona, la fiera mondiale delle telecomunicazioni, dove hanno incontrato l’amministratore delegato della società, Mohamed Ahmed.

"L'incontro - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Serfogli - è stato estremamente positivo. Gli abbiamo illustrato il progetto di restauro e di valorizzazione del bene e lui ci ha confermato il suo interesse ad investire nel progetto e a legare il nome della società alla stazione radiotelegrafica di Coltano. Gli ho chiesto anche se era interessato a gestire eventualmente la struttura, una volta riqualificata (l'idea del Comune è quella di realizzare un museo con annesso un incubatore d'impresa, ndr) ma in questo caso la risposta è stata negativa".

L'investimento ipotizzato è di 1,5 milioni di euro. "Entro dieci giorni - prosegue Serfogli - ci incontreremo a Milano con il suo staff e con loro stabiliremo il miglior modo di intervenire. Le ipotesi su cui stiamo lavorando sono due. La prima è una sponsorizzazione pura, come previsto dal codice degli appalti, la seconda è una sponsorizzazione di tipo tecnico, in questo caso i lavori verrebbero svolti direttamente da loro. Entro marzo l'amministratore delegato della società verrà a Coltano per fare un sopralluogo alla struttura".

Una prima interlocuzione tra Comune e Intracom-Telecom c'era già stata una ventina di giorni fa. "L'azienda - spiega ancora Serfogli - si è interessata al progetto dopo aver letto del caso sulle cronache nazionali. A quel punto si è messa in contatto con il presidente della Pro Loco di Coltano, Antonio Dell'Omodarme: insieme abbiamo organizzato un primo sopralluogo a cui era presente il vicepresidente della società che, già in quel caso, aveva mostrato grande interesse".

Nei giorni scorsi sono intanto ripresi i lavori di bonifica dell'area, dopo lo stop dovuto al ritrovamento di amianto. "Proprio oggi - continua Serfogli - si è conclusa la rimozione dell'amianto. La prossima settimana verrà rimossa la vegetazione infestante e quella successiva i tecnici saranno in grado di entrare all'interno della struttura per fare tutti i rilievi necessari per eleborare un progetto definitivo".

Questi primi interventi, finanziati dall'amministrazione per 47mila euro, sono possibili grazie al fatto che il demanio, dopo anni di richieste, ha dato il bene in concessione al Comune per due anni. "Una volta elaborato un progetto definitivo di restauro - conclude Serfogli - il Comune potrà chiedere al demanio la concessione del bene a titolo definitivo per trasformarlo in un ‘Museo della Radio' dedicato a Marconi". Per realizzare il progetto complessivo di recupero servono circa 2,5 milioni di euro di cui circa un milione di euro sarebbe finaziato dal Comune.

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento