Stazione Marconi: striscione di CasaPound contro il degrado della struttura

Il testo: "Il genio di Marconi deve essere valorizzato, non abbandonato"

Nella notte di giovedì 19 luglio i militanti di CasaPound Pisa hanno affisso in via Gronchi uno striscione: "Il genio di Marconi deve essere valorizzato, non abbandonato". L'intenzione è quella di denunciare lo stato di abbandono della stazione radio di Marconi a Coltano. 

L'azione fa seguito ad una serie di denunce da parte di associazioni e cittadini. "Un luogo di scienza che dovrebbe rappresentare un orgoglio per la città di Pisa è abbandonato da tempo immemore al degrado e all’incuria - afferma il movimento in una nota - la Regione Toscana e le precedenti amministrazioni comunali hanno dimostrato totale disinteresse per quest'area, alternando scuse, accuse reciproche e false promesse negli anni".

"Lo scorso gennaio - prosegue CasaPound Pisa - è stato siglato un accordo con l'Agenzia del Demanio grazie al quale il bene è stato dato in concessione al Comune di Pisa per due anni: l'allora assessore ai lavori pubblici Serfogli promise immediatamente la pulitura dell'area e la messa in sicurezza della zona. Ovviamente tutto ciò non è avvenuto e le segnalazioni non si sono mai fermate (ultima quella in data 9 luglio). Anche le ipotesi di gestione ai privati non ci convincono in quanto esso rappresenta un patrimonio di Pisa, che l'amministrazione ha il dovere di renderlo fruibile a visitatori e turisti. La stazione radio di Marconi è un luogo altamente simbolico, rappresentazione del genio italiano che va difesa e valorizzata, non abbandonata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Scontro auto-pullman a Palaia: studenti restano bloccati all'interno dell'autobus

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

Torna su
PisaToday è in caricamento