Arena Garibaldi: "Sulla stima dello stadio si sono persi due mesi di tempo"

Il consigliere di Pisa nel Cuore, Raffaele Latrofa: "La convenzione con l'Agenzia delle entrate è stata firmata poco tempo fa e non a novembre"

Formalmente l'Agenzia delle Entrate ha iniziato a lavorare alla stima del valore dell'Arena Garibaldi il 16 gennaio scorso. E' quanto emerso ieri, giovedì 8 febbraio, in Consiglio Comunale, grazie ad un question time presentato dal consigliere di Pisa nel Cuore, Raffaele Latrofa. "Abbiamo saputo - ha detto Latrofa - che al catasto di Pisa la richiesta di effettuare una stima dell'Arena Garibaldi sarebbe pervenuta solo pochi giorni fa, e non a novembre come invece era stato annunciato. Vogliamo sapere se questa notizia corrisponde al vero, anche considerando che il valore dell'Arena è uno degli aspetti fondamentali nell'iter che porterà alla nuovo stadio".

Gli uffici e la Giunta stanno infatti ancora aspettando di ricevere le stime rispetto alle tre voci richieste: il valore complessivo dell’impianto, il diritto di superficie (con il Comune che in questo caso manterrebbe la proprietà dei terreni) e la concessione (diritto di utilizzo). Al question time ha risposto l'assessore Serfogli.

"La richiesta è stata inoltrata all'Agenzia delle Entrate in data 24 novembre, fornendo una serie di riferimenti e mettendosi a completa disposizione per fornire eventuali elementi integrativi. Di norma viene poi elaborata una convenzione per fissare i termini economici della collaborazione. Già in quella data ci fu detto in maniera inequivocabile che l'Agenzia si sarebbe impegnata contrattualmente fino al 30 aprile, fermo restando che si sarebbe lavorato per avere una perizia nei tempi più brevi possibili. L'Agenzia delle Entrate ci ha mandato la convenzione da firmare il 16 gennaio 2018, e lo stesso giorno è stata firmata dal Comune. L'Agenzia stava comunque già lavorando sulla perizia". 

Una risposta che non è però piaciuta al consigliere di Pisa nel Cuore. "Mail, comunicazioni e quant'altro sono giuste interlocuzioni - ha sottolineato Latrofa - ma negli enti si lavora per atti. Formalmente l'Agenzia delle Entrate ha iniziato a lavorare alla stima del bene solo da poco tempo. Da novembre al 16 gennaio si sono persi due mesi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Pisamo assume due persone a tempo indeterminato: i dettagli della selezione

  • Sai quanti punti hai sulla patente? Le istruzioni per verificare il saldo

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

  • Rebeldia, Unione Inquilini e Diritti in Comune contro Airbnb: "Affare milionario che svuota la città"

  • Togliere il voto agli anziani, da Grillo alla Lega di Pisa: mozione in Consiglio Comunale

Torna su
PisaToday è in caricamento