venerdì, 28 novembre 17℃

Stupro studentessa Porta a Lucca: trovato il responsabile

Il responsabile della violenza sessuale è un tunisino di 26 anni, già arrestato per un altro furto. Il giovane aveva lasciato le sue impronte digitali su una maniglia della porta

Redazione 2 agosto 2012
2

È stato finalmente individuato il colpevole dello stupro ai danni di una studentessa universitaria fuori sede. Si tratta di un giovane tunisino di 26 anni, N.K , già arrestato il 16 luglio scorso per via di un altro furto in una casa vicino a Piazza Santa Caterina. L'aggressore è stato "inchiodato" grazie alle impronte digitali che aveva lasciato su una maniglia della porta, in casa della vittima.

N.K sapeva di poter essere incastrato a causa delle sue impronte digitali e per questo si era premunito di cancellare ogni possibile prova, staccando anche la maniglia della porta e buttandola in un posto lontano dal luogo dell'aggressione. In corso di indagini la maniglia è stata ritrovata, e la polizia scientifica ha potuto provare la colpevolezza del ragazzo.

Dopo lo stupro della studentessa, la Questura aveva intensificato i servizi di prevenzione e repressione per dare un nome e un volto all'aggressore. Il lavoro della Polizia Scientifica, con la collaborazione dei colleghi del Gabinetto Regionale di Firenze, è stato certosino e ha portato alla svolta. 

La Squadra Mobile, che si occupa dei casi di violenza sulle donne, aveva stretto il cerchio delle indagini: gli indizi raccolti a carico del ragazzo erano veramente tanti. Poi i risultati della scientifica hanno definitivamente provato la colpevolezza del 26enne. Adesso N.K  si trova nel carcere di Pisa.

Annuncio promozionale

 

Porta a Lucca
violenze sessuali

2 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Andrè

    Andrè Castrazione chimica!!!

    il 7 agosto del 2012
  • Avatar di ROBIN HOOD

    ROBIN HOOD la maggior parte di questi animali vivono di spaccio, nessuna pietà......

    il 2 agosto del 2012