Volterra: per lo sviluppo si punta su turismo, lavoro e viabilità

L'assessore Gianni Baruffa sottolinea l'impegno dell'amministrazione comunale affinchè il territorio sia sempre più appetibile. Richiesto l'aiuto della Regione per migliorare le strade che conducono in città

Turismo, lavoro e viabilità. Sono questi i pilastri su cui Volterra pone le basi per lo sviluppo e la promozione del suo territorio. A rimarcarlo è l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive Gianni Baruffa: "Per Volterra la viabilità è importante e determinate - dichiara - e non dobbiamo e non possiamo parlare solo di famiglie che arrivano sul colle in auto, ma dobbiamo parlare anche delle gite organizzate e dei pullman e del turismo en plein air. Queste ultime nel 2016 sono cresciute, i dati dimostrano un appeal verso la nostra città ma dobbiamo fare ancora di più. Ma troppo spesso parlando con gli autisti dei pullman sento che si lamentano delle condizioni della strada, e di come avviene molto spesso che i tour operator optano per altre mete per non fare le strade che portano a Volterra. Questo territorio è ricco, ha una grande storia e soprattutto ha una grande voglia di crescere. Volterra e tutta la Val di Cecina sono pronti, servirebbe avere una migliore viabilità, una maggiore sicurezza e che la regione creda di più in un territorio che se non sostenuto rischia di 'svuotarsi'. Insieme al collega di Pomarance siamo all'interno del Cda del Consorzio Turistico e posso garantire che viene fatto più di quello che qualcuno si può immaginare e soprattutto mantenendo standard altissimi di promozione con minor introiti. Volterra deve crescere ancora perché la città ha un enorme margine di crescita. Questo è il momento di rilanciare non certo quello di rassegnarsi. Anche per questo - prosegue l’assessore Baruffa - chiedo al Consiglio Regionale, alla Giunta Regionale e al presidente Rossi di prendere in seria considerazione il nostro territorio, abbiamo già dimostrato che quando siamo messi nelle giuste condizioni riusciamo a lavorare e anche bene. Se avessimo una migliore viabilità il territorio tornerebbe a crescere così da recuperare quel gap che esiste tra noi e altre città a noi vicine. Le ultime notizie che mi giungono in queste ultime ore sia dalla Regione, sia dalla Provincia è che i lavori sulle due frane sulla Sr68 sono iniziate e le procedure e i lavori non inizieranno prima di agosto/settembre, con due tipi d'intervento. Qui serve un deciso aiuto da parte della Regione e del Governo centrale".

In tema di lavoro, invece, l’assessore Baruffa ricorda come "in questo momento stiamo seguendo le procedure per attivare corsi professionalizzanti per i disoccupati e lavori di pubblica utilità seguendo il bando regionale che proprio in questi giorni è stato prorogato al 31 agosto. Si tratta, purtroppo, solo di piccole risposte per grandi problemi ma questo è quello che riusciamo a fare con le nostre risorse e con il prezioso aiuto della Cassa di Risparmio di Volterra. Sono tanti tremila anni di storia, Volterra e i suoi cittadini si meritano certamente di più e per questo chiediamo aiuti per un territorio unico nel panorama toscano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus: 252 nuovi casi positivi in Toscana

Torna su
PisaToday è in caricamento