Chiesa di San Francesco: "Dal Ministero i soldi per il restauro"

A dare l'annuncio il sindaco Conti su Facebook: "I circa cinque milioni e mezzo necessari sono già disponibili e andranno a gara in tempi brevi"

La chiesa di San Francesco. Sotto il sindaco Michele Conti insieme al sottosegretario ai Beni culturali Lucia Bergonzoni e al soprintendente Andrea Muzzi

Svolta per quanto riguarda i lavori di riqualificazione della chiesa di San Francesco a Pisa. Il ministero dei Beni Culturali ha infatti deliberato lo stanziamento dei soldi necessari per restaurare l'intero complesso: chiesa, chiostro e convento. A dare l'annuncio su Facebook il sindaco di Pisa, Michele Conti, che nella giornata di ieri, venerdì 28 settembre, ha incontrato insieme al sottosegretario ai Beni Culturali Lucia Borgonzoni il soprintendente Andrea Muzzi. 

"Fra i tanti temi sul tavolo - scrive Conti su Facebook - l’ormai imminente apertura de Museo delle Antiche Navi Romane e, come avevo promesso, il restauro della chiesa di San Francesco. La buona notizia è che i circa cinque milioni e mezzo per il restauro completo sono già disponibili, deliberati dal ministero dei Beni Culturali e andranno a gara in tempi brevi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • I soldi per l'Arena sono apparentemente privati; i veri costi, derivanti dall'impatto complessivo e permanente di quell'intervento no. La Chiesa di San Francesco non è del Vaticano, ma dello Stato. Pecunia non olet, dicevano i latini, ma la cacca sì.

  • Chiarisco ... Io sono una che in chiesa , va molto spesso , e quelle di Pisa , a me piacciono .Ma, il Vaticano dovrebbe prendersene cura .

  • I soldi per l'Arena , sono privati . Quelli per la chiesa ( di proprietà dello Stato più ricco al Mondo ) Sono nostri ... e , dovrebbe per il restauro , pensarci il Vaticano .

  • La cacca e la cioccolata ; hanno lo stesso colore ... ma , dateli una ditata .Non facciamo paragoni cretini.

  • Forse i soldi per lo stadio sono buttati nel cesso, non il restauro di una chiesa secolare, fondamentale identità di questa città. Peraltro di proprietà statale. Immagino che @giuseppe vedrebbe bene una pista per motocross nel prato di piazza dei Miracoli...

  • la chiesa non paga tasse non paga imu non paga nulla e noi cittadini dobbiamo ricostruirle le sue strutture 5 milioni buttati nel cesso

    • Giuseppe , sono d'accordo .

      • Concordo

    • Certo Giuseppe, infatti si parla della chiesa del Cep, mica di un edificio storico medievale con dentro dei capolavori d’arte. Ci interessa solo perché è una chiesa e ci piacciono tanto i preti. Abissi di ignoranza esternati con orgoglio, magari dalla stessa gente che si riempie la bocca con la storia di Pisa e quant’è forte Pisa e quant’è ganza Pisa e abbiamo tre università e qui e là. I ghiozzi, alla zappa.

  • Sono contento per questa bella notizia perchè sono molto legato alla Chiesa di San Francesco dove ho fatto la Comunione e la Cresima , ricordando due figure storiche come i mitici Padre Umberto e Padre Natale ; un capolavoro storico e architettonico come questo gioiello medievale non poteva essere lasciato cadere a pezzi nel degrado e nell'incuria .

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Piazza XX Settembre: inaugurato il defibrillatore sotto la torre dell'Orologio

  • Cronaca

    Controlli notturni dei Carabinieri a Pisa: un arresto e 6 denunce

  • Cronaca

    Via Carducci "bazar senza regole" per Confesercenti: "Venga pedonalizzata"

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Conte Fazio: auto resta in bilico su due ruote

I più letti della settimana

  • Donna investita sulla linea ferroviaria Viareggio-Pisa: ritardi alla circolazione

  • Lascia lo zaino sul sedile dell'auto mentre porta il bimbo all'asilo: torna e trova il vetro spaccato

  • Foto con la Torre di Pisa per la Brooke di Beautiful

  • Night Club con lavoratori in nero e ragazze senza permesso di soggiorno

  • Morta a 29 anni per un malore: commosso addio a Rachele

  • Incidente in via Conte Fazio: auto resta in bilico su due ruote

Torna su
PisaToday è in caricamento