Spending Review, niente fiori sulle tombe dei caduti: "È un affronto"

Il segretario provinciale del Silp Cgil di Pisa Claudio Meoli, fa polemica sulla Spending review che ha tagliato i fondi per deporre fiori sulle tombe dei poliziotti morti in servizio

"Gli effetti della spending review oltre che sui nostri stipendi - afferma in una nota il segretario provinciale del Silp Cgil di Pisa Claudio Meoli - si sono fatti sentire anche nei confronti di chi è caduto in nome della Repubblica italiana. È un affronto che il Ministero dell'Interno abbia tagliato i fondi per deporre fiori sulle tombe dei poliziotti morti in servizio".

"Anche quest'anno - spiega Meoli - il Viminale, a causa dei tagli trasversali ai capitoli di spesa, per risparmiare sui fiori che fino al 2010 venivano deposti il 2 novembre sulle tombe dei poliziotti caduti in servizio, ha optato per un'unica corona d'alloro da porre nella caserma di via San Francesco.  È un affronto nei confronti di chi ha perso la vita nell'abnegazione del proprio dovere vestendo la divisa della Polizia di Stato. Questo risparmio tutto sommato esiguo contrasta poi con gli intoccabili privilegi di cui godono molti politici di questo Paese seduti sulle loro perenni poltrone".

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

Torna su
PisaToday è in caricamento