giovedì, 24 aprile 9℃

Tassa di soggiorno, dal Comune: "Tuteliamo solo i gestori onesti"

L'assessore al bilancio Giovanni Viale risponde duramente alle affermazioni del direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli, riguardanti gli introiti delle tassa di soggiorno

Redazione19 agosto 2012

Tassa di soggiorno, i malumori tra Comune e Confcommercio continuano. Dopo l'intervento del direttore Federico Pieragnoli, risponde l'assessore al bilancio Giovanni Viale. "L'intervento del direttore di Pieragnoli, come al solito, si commenta da solo - è la secca la replica di Giovanni Viale - Il Comune ha registrato che la stragrande maggioranza degli operatori ha riversato quanto incassato per il periodo da marzo a maggio 2012. Soltanto alcuni non l'hanno fatto e per questo il Comune sta chiedendo, con una lettera, quali siano le motivazioni".

"Le motivazioni potrebbero essere diverse: attività stagionali, qualche dimenticanza o ancora- continua a spiegare Viale -  ci potrebbero essere degli errori del Comune, che non ha rilevato il pagamento. Se invece risultasse che non fosse stato fatto alcun pagamento o se questo fosse molto limitato rispetto alle presenze, due sono le ipotesi possibili: o la struttura non ha avuto alcuna presenza nel periodo, oppure il suo gestore non ha chiesto il pagamento dell'imposta ai turisti".

Annuncio promozionale

"In questi casi l’amministrazione comunale segnalerà alla Guardia di Finanza che farà quanto riterrà opportuno. Quello che è evidente - conclude Viale - è il diverso approccio del Comune e del direttore Pieragnoli: il Comune tutela gli operatori corretti rispetto agli eventuali furbi, lui invece tutela gli eventuali operatori furbi a danno di quelli corretti".

Giovanni Viale
tassa di soggiorno

Commenti