Lux: riparte la stagione con il teatro 'del presente' fra comicità e sociale

Torna al centro della programmazione del Lux il teatro, con la solita grande varietà di stili e iniziative. L'attualità ed il sociale saranno i temi principali, con anche un filone di spettacoli popolari

Teatro di comunità e teatro sociale. Il Teatro Lux di Pisa presenta a Palazzo Gambacorti la prima parte di stagione invernale, che avrà due filoni: uno più popolare e votato al recupero del teatro come evento ludico, l'altro teso a riscoprire e reinventare il teatro 'del presente'. Quest'ultimo sarà il filone principale, con prossimo spettacolo sabato 15 novembre dal titolo “Sospiro d'anima”, storia della partigiana Rosa Cantoni.

L'impegno su due fronti lo spiegano i direttori del teatro Gabriele De Luca e Andrea Ravescio. “La stagione vuole da un lato recuperare il teatro come 'atto di comunità' – spiega De Luca – facendo dello spettacolo un evento ludico e popolare. Si vedrà in scena il 'Circo della Fogna', la compagnia residente al Lux”. Primo appuntamento il 29 novembre con il pluripremiato 'Mistero Buffo' di Dario Fo, reinterpretato dal collettivo 'La nave dei folli'. Poi il 27 dicembre il Circo metterà in scena 'L'Osteria del malcontento', in attesa dell'anteprima del 17 e 18 gennaio del loro nuovo lavoro, di cui si sa solo la domanda: cosa succederebbe se la Resurrezione di Gesù fosse ripresa da una telecamera?

Il grande tema è quello del teatro sociale, inteso come racconto del presente, in senso lato ed in varie forme. Ancora De Luca: “Abbiamo cercato di unire varie iniziative sul tema, cercando più linguaggi e mezzi espressi rispetto la narrazione e l'impegno civile. Inoltre abbiamo dato più spazio possibile a voci femminili, come con lo spettacolo di Aida Talliente 'Sospiro d'anima'”. Esso racconta la storia di Rosa Cantoni, poetessa e partigiana deportata a Ravensbruck. Lo spettacolo è un'unione di monologo, poesia e musica, basato sulle interviste che la Talliente ha fatto prima della scomparsa di Rosa nel 2009.

Il primo appuntamento sul tema è il 12 novembre con la presentazione del libro 'Diario Partigiano' di Ada Prospero, mentre un altro grande evento teatrale sarà quello del 13 dicembre con lo spettacolo 'Chi ama brucia', di Alice Conti. “Ha ricevuto grandissimi premi – afferma Andrea Rovescio – ed è di stretta attualità, basandosi su testimonianze di infermiere che raccontano la quotidianità all'interno di un Centro di Identificazione ed Espulsione per stranieri”.

“Trovo l'idea del teatro del presente molto importante – commenta l'assessore Dario Danti – e sono felice che al Lux ritorni la centralità degli spettacoli teatrali, tenendo insieme la pluralità di approcci e generi. C'è grande vitalità, spero che si continui a trovare forme di collaborazione fra Amministrazione e Lux: esso è uno dei punti di riferimento della città, insieme a tante altre realtà, segno che c'è una rete culturale pisana attiva e variegata”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Incidente tra due auto e un camion all'ingresso della Fi-Pi-Li

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento