Tenta il furto in casa in via Funaioli, un residente lo vede e chiama il 113: arrestato

Il 35enne ha precedenti specifici ed era anche destinatario di un mandato di cattura internazionale

E' stata decisiva la tempestività per l'arresto, avvenuto ieri 30 novembre, di un 35enne di orgini albanesi che ha tentato il furto in abitazione in via Funaioli, nel quartiere Pisanova a Pisa. A permettere la cattura è stata la pronta segnalazione di un residente, insieme al pronto intervento degli agenti delle Volanti della Polizia di Stato. 

Tutto è partito dalla chiamata al 113. Un residente ha infatti chiamato il numero di emergenza in tempo reale, avvisando le forze di sicurezza che un uomo aveva appena scavalcato il cancello di un palazzo. Sul posto gli equipaggi della Questura erano già presenti, in virtù dei maggiori controlli stabiliti per il periodo festivo. E' quindi partita la caccia all'uomo.

Mentre gli agenti cercavano nel cortile comune dello stabile è scattato un allarme perimetrale da un terrazzo del condominio. Subito dopo si è sentito un tonfo sordo, come se qualcosa (o qualcuno) fosse atterrato dall'alto. La corsa dei poliziotti ha portato al risultato sperato: davanti gli operatori c'era un uomo con addosso guanti da lavoro. L'uomo ha tentato la fuga ma è stato immediatamente bloccato e perquisito. Con sé aveva un cacciavite lungo 35 centimetri ed una piccola torcia elettrica.

La successiva identificazione ha fatto emergere le generalità del 35enne. Il cittadino albanese è risultato irregolare sul territorio, con a suo carico precedenti specifici per reati contro il patrimonio. Dopo l'arresto, attraverso lo studio delle impronte digitali tramite la banca dati delle Forze di Polizia, è stato scoperto che era anche destinatario di un mandato di cattura internazionale per furti in abitazione, emesso dall'Albania.

Il processo per direttissima è fissato per oggi, 1 dicembre. La Questura ringrazia il cittadino che ha fatto per la preziosa segnalazione che ha portato all'arresto di questo professionista del crimine ed invita tutti i cittadini a chiamare immediatamente le sale operative delle Forze di Polizia per ogni avviso di fatti sospetti, soprattutto in considerazione dell'imminenza delle festività natalizie, quando cioè molti proprietari di casea saranno prevedibilmente fuori città per le ferie.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • peccato, tre giorni dentro e subito fuori. siamo in italia

  • Grazie ai gruppi “sguardo di vicinato” in città sono già state fatte segnalazione ed evitato diversi furti!!!

  • Strano che qualcuno se ne sia accorto perché a Pisa vige l’abitudine di non sentire e non vedere!!!!

  • la bella gente che imperversa a pisa... spero almeno che se lo riprendano nelle loro patrie galere

  • ben fatto. occhi e orecchie dei cittadini e mano celere e pesante dello stato.....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Cronaca

    Scuola Normale: mozione di sfiducia nei confronti del direttore Barone

  • Economia

    Piaggio: nuovo stabilimento a Boston per produrre i robot Gita

  • Cronaca

    Gioco d'azzardo: il Codacons diffida le questure toscane a chiudere le sale slot vicine a luoghi sensibili

I più letti della settimana

  • Tragedia a Navacchio: impiegato si impicca in banca

  • Lavoro e proteste: lungo sciopero dei benzinai

  • Meteo, perturbazione in arrivo: allerta gialla per neve

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Meteo: prima arriva il freddo, poi la neve

  • Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

Torna su
PisaToday è in caricamento