Sorpreso mentre ruba una bici all'ospedale: pugno in faccia e scappa

L'uomo è stato poi arrestato dalla Polizia che lo ha trovato nascosto dietro ad alcuni pilastri dell'area ospedaliera

E' finito in manette e condotto in carcere sabato sera, 27 ottobre, intorno alle 23, un cittadino georgiano sui 30 anni per tentata rapina.
L'episodio è avvenuto all'interno del parcheggio dell'ospedale Cisanello dove un uomo aveva lasciato la sua bicicletta nelle rastrelliere per andare a far visita ad un parente ricoverato nel nosocomio pisano. Quando poi è tornato per riprendere il mezzo a due ruote e andare a casa, ha sorpreso un individuo intento a scassinare il lucchetto della bici.
Alla richiesta del proprietario di allontanarsi, il ladro si è voltato ed ha sferrato un violento pugno in faccia al malcapitato prima di fuggire. L'uomo fortunatamente non ha perso la lucidità ed ha chiamato il 113.
Sul posto nel giro di pochi attimi è intervenuta una pattuglia della Squadra Volante della Questura di Pisa, in zona per controlli nell'area della Golena d'Arno.
Il proprietario del velocipede ha così indicato la direzione di fuga intrapresa dal malvivente che è stato scovato poco dopo dai poliziotti nascosto dietro ad alcuni pilastri della struttura ospedaliera.

Il 30enne, che ha precedenti tra gli altri per porto abusivo di oggetti atti allo scasso e resistenza a pubblico ufficiale, è stato così arrestato e condotto nel carcere Don Bosco su disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento