Conto alla rovescia per il 'Terre di Pisa Food & Wine Festival'

Dal 18 al 20 ottobre torna alla Leopolda la tre giorni dedicata alle eccellenze del territorio

la conferenza stampa di presentazione della tre giorni

Settantacinque produttori, 11 ristoranti del territorio pisano e poi esperti di vino e di olio, nutrizionisti dell’Università di Pisa e tanti appassionati che animeranno i numerosi eventi in programma. Torna dal 18 al 20 ottobre alla Stazione Leopolda il Terre di Pisa Food & Wine Festival, l’evento, giunto quest'anno alla sua 8ª edizione, riservato ai prodotti e alle tradizioni agroalimentari delle #TerrediPisa. 

Il festival, ad ingresso libero, mantiene la formula che tanto ha avuto successo in passato: area mercato/degustazione, show cooking e laboratori di degustazione guidata del vino a pranzo e a cena, spazio bambini. I prezzi dell’apericena, dei pranzi e delle cene variano tra i 10 e i 15 euro e sarà possibile prenotarsi on line, a partire dalle 13 del 4 ottobre, sul sito della manifestazione www.pisafoodwinefestival.it.

Durante la kermesse saranno diverse le occasioni per regalarsi un’esperienza non solo di gusto ma anche culturale, partecipando ad esempio a uno dei sette show cooking in programma, organizzati anche quest’anno in collaborazione con ConfRistoranti, Fipe, Fiepet e Pisa Quality Restaurant. Protagonisti assoluti i ristoranti ed i cuochi delle 'Terre di Pisa' con piatti che richiamano la tradizione pisana e toscana realizzati rigorosamente con prodotti locali. Novità di quest’anno l’animazione degli show cooking che sarà affidata a Rubina Rovini

Ma sarà una vetrina importante anche per i produttori che potranno far apprezzare le proprie eccellenze, realizzate con materie prime di qualità e a km zero: dalla pasta alle salse, dall’olio ai formaggi, passando per i salumi e il tartufo il tutto accompagnato da ottimi dolci, birra, vino e liquori. Il vino sarà inoltre protagonista dei laboratori di degustazione guidata, con il supporto di sommelier di AIS e Fisar. Anche in questo caso è necessario prenotarsi sul sito della manifestazione mentre il costo è di 10 euro. Da non perdere anche l’oil bar: uno spazio, gestito dall’associazione Ascoe, dove assaggiare gratuitamente non solo l’olio toscano ma anche quello di altre regioni e nazioni.

Durante la manifestazione sarà inoltre allestito un punto informativo nutrizionale, dedicato alla qualità e alla sicurezza degli alimenti, curato dal Centro Nutrafood. Una sezione della kermesse sarà poi dedicata ai più piccoli e ai loro genitori con il Festival dei bambini: uno spazio ludico-educativo, ad ingresso gratuito, dalle 15.30 alle 19.30 del sabato e della domenica. A concludere la tre giorni la tradizionale 'sfida' tra i produttori: un modo per valorizzare le imprese e promuoverne la conoscenza dei prodotti. A partecipare i formaggi pecorini prodotti dalle imprese partecipanti alla manifestazione.

Importanti anche le collaborazioni strette con gli altri 'attrattori turistici' del territorio: il Museo delle Navi Antiche di Pisa, il camminamento in quota delle Mura di Pisa e la mostra 'Futurismo' di Palazzo Blu. I visitatori che esibiranno il ticket del festival presso le biglietterie delle tre attrazioni potranno usufruire di appositi sconti sul biglietto (valide dal 18 ottobre al 3 novembre) mentre chi si presenterà al Festival con il biglietto dei musei potrà ritirare gratuitamente un calice per le degustazioni.

"Anche quest'anno - afferma il presidente della CCIAA di Pisa, Valter Tamburini - abbiamo arricchito il ventaglio dell’offerta. L'obiettivo è quello di battere il record di presenze, circa 8mila, dello scorso anno. Per questo abbiamo stipulato apposite convenzioni e studiato percorsi turistici mirati con l’idea di offrire un’esperienza a tutto tondo nelle Terre di Pisa, un luogo dove paesaggio, arte, cultura, cibo e vino di qualità si intrecciano magnificamente. La presenza della chef Rubina Rubini che conosce molto bene la cucina del territorio e che ritorna 'a casa' dopo i grandi successi professionali e televisivi - conclude Tamburini - rappresenta un innegabile valore aggiunto per la manifestazione e per le Terre di Pisa". Questi infine gli orari dei 3 giorni: venerdì 18 ottobre 17-23; sabato 19, 12-23; domenica 20, 12-23.

La manifestazione è organizzata dalla Camera di Commercio di Pisa, con il supporto delle associazioni di categoria provinciali Confcommercio, Confesercenti Toscana Nord, CNA, Coldiretti, CIA, Confagricoltura e la collaborazione dell’Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione “G. Matteotti” di Pisa che metterà in campo duecento studenti. L’evento ha il patrocinio della Regione Toscana, dell’Università di Pisa e del Comune di Pisa. 

Il programma delle 3 giorni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento