mercoledì, 23 aprile 17℃

Cosa fare in caso di terremoto: i consigli della Protezione Civile

Dopo la paura per le forti scosse sismiche, avvertite in molte regioni italiane, la Protezione Civile pubblica nel suo sito alcuni consigli utili su come comportarsi in caso si ripeta il terremoto

Elisa Piras29 maggio 2012

Purtroppo cresce il panico dovuto alle scosse di stamattina, avvertite anche in tutta la provincia di Pisa. Una delle emozioni più brutte che si possono provare durante un terremoto è la sensazione di impotenza. Per questo motivo è utile sapere come comportarsi in caso di un'altra scossa, così da mantenere la calma e reagire nel migliore dei modi, senza intasare le linee dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile. 

Ecco i consigli pubblicati sul sito della Protezione Civile italiana: 

• Informatevi sulla classificazione sismica del comune in cui risiedete per sapere quali norme adottare per le costruzioni, su chi fare riferimento e quali misure sono previste in caso di emergenza.

• Informatevi su dove si trovano e su come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e gli interruttori della luce. Tali impianti potrebbero subire danni durante il terremoto.

• Evitate di tenere gli oggetti pesanti su mensole e scaffali particolarmente alti. Fissate al muro gli arredi più pesanti perché potrebbero cadervi addosso.

• Tenete in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile, un estintore ed assicuratevi che ogni componente della famiglia sappia dove sono riposti.

• A scuola o sul luogo di lavoro informatevi se è stato predisposto un piano di emergenza: seguendo le istruzioni potrete collaborare alla gestione dell’emergenza durante il terremoto.

• Se siete in luogo chiuso cercate riparo nel vano di una porta in un muro portante (quelli più spessi) o sotto una trave. Vi può proteggere da eventuali crolli

Riparatevi sotto un tavolo. È pericoloso stare vicino ai mobili, oggetti pesanti e vetri  potrebbero cadervi addosso

Non precipitatevi verso le scale e non usate l’ascensore. Talvolta le scale sono la parte più debole dell’edificio e l’ascensore può bloccarsi e impedirvi di uscire.

• Se siete in auto, non sostate in prossimità di ponti, terreni franosi o spiagge. Potrebbero lesionarsi, crollare o essere investiti da onde di tsunami.

• Se siete all’aperto, allontanatevi da costruzioni e linee elettriche, potrebbero crollare.

• State lontani da impianti industriali e linee elettriche è possibile che si verifichino incidenti.

• State lontani dai bordi dei laghi e dalle spiagge marine. Si possono verificare onde di tsunami.

Evitate di andare in giro a curiosare e raggiungete le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale. Bisogna evitare di avvicinarsi ai pericoli.

Evitate di usare il telefono e l’automobile. È necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi dopo il terremoto.

• Assicuratevi dello stato di salute delle persone attorno a voi, così aiutate chi si trova in difficoltà ed agevolerete l’opera di soccorso.

Non cercate di muovere persone ferite gravemente, potreste aggravare le loro condizioni.

Uscite con prudenza indossando le scarpe. In strada potreste ferirvi con vetri rotti e calcinacci.

Raggiungete uno spazio aperto, lontano da edifici e da strutture pericolanti che potrebbero cadervi addosso.

Da Sky Tg24 fanno sapere che nelle zone emiliane, danneggiate dal terremoto, i  telefonini sono in tilt per cui si consiglia di  aprire le linee wi-fi protette da password, per chi avesse ancora attiva una connessione internet. In questo modo si può permettere a chiunque di comunicare via Skype.

Annuncio promozionale


Come togliere password a wi-fi: La maggior parte delle volte i router/modem ADSL sono forniti di configurazione base che prevede wi-fi attivo e senza password, per cui il primo tentativo da fare è resettare il router stesso. Ci sono vari metodi, ma in larga parte basta trovare nel retro dello scatolino una piccola depressione/bottoncino (di solito premibile con la punta di una penna) e tenerlo premuto per 10 secondi. A quel punto il router si resetta con le impostazioni di fabbrica e al 95% sarà con wi-fi attivo e senza password.

terremoti

Commenti