homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Operazione terrorismo: due anarchici arrestati a Pisa dal Ros

Le manette sono scattate per un uomo originario di Chieti e per una donna residenti in città da molto tempo: farebbero parte degli "eredi" del circolo anarchico pisano "Il Silvestre"

Due arresti a Pisa effettuati dai Carabinieri del Ros nell'ambito dell'inchiesta di Perugia sugli appartenenti alla Federazione anarchica informale (Fai) e al Fronte rivoluzionario internazionale (Fri). Si tratta di un uomo nato a Chieti e di una donna che risiedono in città da molti anni.

Il cinquantenne di Chieti, considerato uno degli ideologi della rete anarchica insurrezionalista, è stato arrestato insieme all'ex compagna 36enne. L'uomo era da tempo tenuto sotto stretta osservazione anche dalle forze dell'ordine pisane, proprio per la sua militanza anarchica e per il suo ruolo di 'teorico rivoluzionario'.

La coppia, a lungo legata anche sentimentalmente, si era separata da poco e manteneva solo contatti legati all'attività politica. Entrambi, secondo gli inquirenti, provengono dall'area dell'anarchismo verde che a Pisa portò nella primavera del 2002 alla fondazione del circolo "Il Silvestre", decapitato poi nel 2006 quando furono arrestate dieci persone e tra queste anche il leader Costantino Ragusa e la moglie Silvia Guerini, tuttora detenuti perché sospettati, insieme allo svizzero Luca Bernasconi, di un tentato attacco contro il centro di ricerche Ibm di Ruschlikon, ai quali gli anarchici pisani più duri non hanno mai fatto mancare attestati di solidarietà.

La sede del circolo, in via del Cuore a Pisa, chiuse i battenti proprio in seguito a quell'operazione e si spostò temporaneamente a Ivrea per poi tornare nel centro storico di Pisa circa due anni fa anche se con un altro nome. Il ritrovo è frequentato da un ristretto gruppo di persone costantemente tenute sotto controllo da Polizia e Carabinieri. (fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Quindi esistono ancora degli anarchici?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Gioco del Ponte: l'edizione 2016 va a Mezzogiorno

  • Sport

    Lutto nel mondo nerazzurro: muore Francesco Batoni, il fotografo del Pisa Calcio

  • Cronaca

    Truffa società creditizie con documenti falsi: in 3 anni ottiene 116mila euro

  • Cronaca

    Un cane per amico: al via un progetto di pet therapy a Calcinaia

I più letti della settimana

  • Incidente su viale D'Annunzio: muore motociclista

  • Auto tampona camion in superstrada: muoiono due bambine

  • Cascina, il post su Imagine 'costa caro' al sindaco: bloccato il profilo Facebook

  • Bambine morte nell'incidente in superstrada: l'auto tranciata dal camion

  • Gioco del Ponte, ci siamo: il programma della giornata

  • Volterra, morso da una vipera: 83enne in rianimazione

Torna su
PisaToday è in caricamento