Madonna dell'Acqua: cadaveri di topi in mezzo alla strada

La problematica, segnalata da un residente nella zona, è sorta da circa una settimana

Foto Riccardo Maini, sotto una postazione per monitoraggio dei roditori

Uscire di casa la mattina per recarsi al lavoro o per commissioni e ritrovarsi a schivare i cadaveri di topi in mezzo alla strada e sui marciapiedi. Con conseguente rischio igienico-sanitario sia per gli esseri umani che per gli animali domestici, che potrebbero entrare in contatto con gli animali morti.

La problematica è stata segnalata da Riccardo Maini, residente diMadonna dell'Acqua, frazione del comune di San Giuliano Terme, che da circa una settimana raccoglie le evidenze di quanto racconta nell'area compresa fra via delle Camelie e via delle Orchidee.

"In queste due vie - spiega il signor Maini - sono stati installate delle postazioni di monitoraggio per roditori dalla ditta Entomox. Da qualche tempo per strada si trovano topi morti che, oltre ad essere una brutta immagine per le persone che percorrono le vie, potrebbero costituire anche un pericolo per i cani e i gatti delle case vicine e per le persone. Penso soprattutto ai bambini che quotidianamente frequentano la zona".

I cadaveri rinvenuti non sono di grandi dimensioni, ma ciò secondo il residente della frazione sangiulianese non può giustificarne la presenza. "Mi auguro che chi di dovere si adoperi quanto prima per risolvere questa situazione di degrado", conclude Riccardo Maini.

box per monitoraggio roditori madonna dell'acqua 14 gennaio 2019

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Scontro auto-pullman a Palaia: studenti restano bloccati all'interno dell'autobus

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

Torna su
PisaToday è in caricamento