La Torre di Pisa si tinge di viola per le malattie croniche intestinali

L'iniziativa vede l'adesione di 38 paesi in 4 continenti e in Italia è organizzata da AMICI Onlus

(foto d'archivio Angela D.)

Venerdì 19 maggio si celebra il World IBD Day – Giornata Mondiale delle Malattie infiammatorie croniche dell’intestino (MICI) e i monumenti di diverse città nel mondo, tra cui la Torre di Pisa, si illumineranno di viola (colore simbolo di queste patologie) per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sulla condizione delle persone che convivono con la malattia di Crohn e la colite ulcerosa. L’iniziativa è organizzata da EFCCA (European Federation of Crohn’s & Ulcerative Colitis Associations) e in Italia da AMICI Onlus, associazione nazionale da oltre vent’anni impegnata nella tutela e nella rappresentanza delle persone con MICI e dei loro familiari.

Cinque milioni di persone nel mondo e 200.000 in Italia soffrono di una malattia infiammatoria cronica dell’intestino e i numeri sono destinati a crescere nei prossimi anni. Le MICI, caratterizzate dall’impatto fortemente negativo sulla vita quotidiana e dalla compromissione della sfera relazionale dei pazienti, sono vere e proprie malattie sociali che causano spesso disabilità invisibili e condizioni invalidanti.

All’iniziativa aderiscono quest’anno 38 paesi in quattro continenti con l’obiettivo di ripetere il successo dello scorso anno quando 140 monumenti in altrettante città di tutto il mondo si sono accesi di viola in un abbraccio ideale e internazionale in solidarietà ai 5 milioni di persone che convivono con una MICI.

In Italia 19 città hanno finora risposto all’appello lanciato da AMICI e il 19 maggio illumineranno il proprio monumento più importante.
Di seguito l’elenco delle città aderenti:

Bolzano – Facciata del Municipio; Cagliari – Statua della Madonna del Carmine; Carpi (MO) – Torre dell’Orologio del Palazzo Pio; Catania – L’Elefante; Ciminna (PA) – Chiesa di San Vito; Genova – Fontana di Piazza Colombo; Livorno Ferraris (VC) – Statua di Galileo Ferraris; Modena – La Ghirlandina; Napoli – Maschio Angioino; Novara – Cupola di San Gaudenzio; Padova – Torre della Specola; Palermo – Palazzo delle Aquile; Pavia – Statua della Minerva; Perugia – Il Grifo e il Leone; Pescara – Torre Civica del Municipio; Pisa – La Torre; Reggio Emilia – Fontana del Teatro e Ponte di Calatrava; Trieste – Ponte Curto e Fontana del Nettuno; Vercelli – Torre dell’Angelo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus, sostegno alle famiglie indigenti: buoni spesa da 100 euro

Torna su
PisaToday è in caricamento