A San Rossore arrivano i migliori cavalieri del mondo: in gara anche 5 sceicchi

Domenica 24 luglio al via 162 concorrenti in rappresentanza di 14 nazioni e 4 continenti. Presente anche la famiglia reale degli Emirati Arabi Uniti. Previsiti 18mila pernottamenti nelle strutture ricettive della città

Due momenti della conferenza stampa di presentazione della manifestazione

Cinque sceicchi, la famiglia reale e un totale di 162 concorrenti in gara in rappresentanza di 14 nazioni e quattro continenti. Sono i numeri del Toscana Endurance Lifestile 2016, seconda edizione di un evento che lo scorso anno si è affermato per la capacità di promuovere il territorio grazie allo sport. Quest'anno la manifestazione è ulteriormente cresciuta tanto che il primo round della competizione sarà l'evento con il maggior numero di iscritti mai fatto registrare in Italia da gare Fei di un giorno. Gli appuntamenti saranno quattro: 23 e 24 luglio, 29 e 30 luglio, 26-28 agosto e 9-11 settembre.

"Quest'anno - ha detto il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento - siamo molto più consapevoli, rispetto allo scorso anno, della portata della manifestazione: un evento internazionale che si colloca in una cornice fantastica come quella di San Rossore e che da un lato dà lustro all'ippica pisana e dall'altro rappresenta una grande occasione di promozione turistica della città e della Toscana".

I cavalli e i cavalieri più forti del mondo si sfideranno in quella che sarà anche la prima tappa del'HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum Endurance Cup Festival, il circuito internazionale che vedrà le sue gare di apertura all'ippodromo e alla Tenuta di San Rossore.  L'evento avrà anche un forte ricaduta economica sul territorio. Il solo allestimento, al centro dell’ippodromo, delle varie strutture per l’ospitalità ed i servizi, è infatti costato circa 2 milioni di euro, mentre sono previsti circa 18mila pernottamenti nelle strutture ricettive della città.

A curare l’organizzazione dei quattro appuntamenti in programma si conferma sistemaeventi.it. "San Rossore, la location più titolata e ricca di storia per ciò che riguarda l’ippica - ha commentato Gianluca Laliscia, Ceo e chairman di sistemaeventi.it - diventa a tutti gli effetti una delle capitali dell’endurance a livello mondiale, come ha dimostrato l’edizione dello scorso anno".

L'appuntamento di domenica 24 luglio sarà inoltre ancora più importante perchè le prove sui 120 e 160 chilometri metteranno in palio per i cavalieri che non provengono dagli Emirati Arabi Uniti anche sei inviti per la HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum Endurance Cup Festival, la corsa più importante del mondo, in programma a gennaio 2017 a Dubai. "Tra i molti strumenti che possono essere usati dalle nazioni per relazionarsi tra loro - ha detto Mohammed Essa Al Adhab, General Manager del Dubai Equestrian Club - c'è anche lo sport, e la decisione di correre ancora a San Rossore, facendone addirittura la prima tappa HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum Endurance Cup Festival, testimonia dei buoni rapporti che ci sono con Pisa e la Toscana".

Archiviato il primo appuntamento il Toscana Endurance Lifestyle 2016 proseguirà, sempre a San Rossore, il 29 e il 30 luglio con 4 prove in tutte le categorie internazionali oltre a una gara Ladies, sui  120 chilometri, dedicata alle amazzoni. Si continuerà poi dal 26 al 28 agosto con 4 categorie internazionali e altre 4 nazionali, prima del gran finale previsto dal 9 all'11 settembre con il Campionato italiano under 14 Open, piatto frote di un programma che prevede in tutto 7 categorie fra gare nazionali e internazionali.

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

Torna su
PisaToday è in caricamento