Polizia Municipale a Pisa: nei primi tre mesi dell'anno multe per oltre 1,8 milioni di euro

E' quanto emerge da un determina firmata nei giorni scorsi dal comandante, Michele Stefanelli. La maggior parte deriva da infrazioni al codice della strada

Un milione e 696mila euro. A tanto ammonta il totale delle multe accertate dalla Polizia Municipale sulle strade del comune di Pisa nel corso dei primi tre mesi del 2019. Cifra a cui si sommano circa circa 115mila euro di sanzioni 'extra codice della strada', derivanti per lo più da controlli che hanno riguardato le attività commerciali, e il rispetto delle normative edilizie ed ambientali. Per un totale di circa 1,82 milioni di euro.

I dati sono contenuti in una determina firmata nei giorni scorsi dal comandante dei vigili, Michele Stefanelli. Entrando più nel dettaglio sono oltre 38mila gli accertamenti di violazione al codice della strada trasmessi dalla Polizia Municipale alla Sepi nel periodo in preso in considerazione, a cui si sommano oltre 200 accertamenti di violazione ad altre norme legislative e regolamentari.

Infrazioni al codice della strada

Più precisamente, il totale delle multe elevato per violazioni al codice della strada, è di 1,78 milioni di euro. Di queste sanzioni sono state però archiviate (in autotutela, per decreto del prefetto o grazie al giudice di pace) multe per circa 84mila euro. Così la cifra effettivamente esigibile dal comune è di un milione e 696mila euro. Di questi, quasi 1,5 milioni di euro è l'ammontare delle multe elevate a famiglie e singoli cittadini; circa 211mila euro è invece il totale delle sanzioni a carico di imprese; 205 euro, il totale delle sanzioni comminate nei confronti di Pubbliche amministrazioni e 81 euro il totale delle multe a istituzioni sociali private. 

Secondo la legge il 50% dei proventi effettivamente incassati da queste multe ha una destinazione vincolata: devono, cioè, essere utilizzati per azioni che riguardano in generale le strade e la mobilità cittadina.

Sanzioni extracodice della strada

In questo caso il totale delle multe comminate è di quasi 125mila euro. Di questi circa 9mila 600 euro sono stati però archiviati (in autotutela, per decreto del prefetto o grazie al giudice di pace). La cifra effettivamente esigibile dal comune è così di circa 115mila euro. Di questi circa 122mila euro è il totale delle multe elevate nei confronti di famiglie e singoli cittadini; mentre sono circa 2mila e 600 euro il totale delle multe effettuate nei confronti di imprese.

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento