Mobilità sostenibile, il sindaco: "Il tram Stazione-Cisanello è una priorità"

Nel primo incontro pubblico sul Piano urbano di mobilità sostenibile Michele Conti ha elencato i primi interventi che l'amministrazione intende fare: marciapiedi, più controlli per ztl e rastrelliere per bici

Si è svolto ieri pomeriggio, 25 otttobre, il primo incontro dei quattro previsti dall’amministrazione comunale pisana per illustrare il Piano urbano di mobilità sostenibile in corso di redazione. L’obiettivo è favorire la partecipazione per raccogliere i contributi di cittadini, categorie ed associazioni sul progetto del collegamento tramviario Stazione - Cisanello, per il quale il comune sta cercando di intercettare finanziamenti

L’incontro si è aperto con l’intervento del sindaco Michele Conti: "Pisa sopporta un volume di traffico eccessivo per le dimensioni urbane; ogni giorno entrano in città centinaia di veicoli di pendolari che abitano nell’area pisana e lavorano in centro. Questa anomalia è il frutto di pratiche indotte da scelte urbanistiche sbagliate del passato, quando si sono attuate politiche che hanno svuotato il centro e spinto molti pisani ad andare ad abitare nei comuni limitrofi. La nostra priorità è investire nella mobilità sostenibile per alleggerire la pressione del traffico veicolare sulla città, lavorando per creare dei sistemi di mobilità alternativa per una città più moderna e interconnessa. In quest’ottica si colloca il progetto della tramvia Stazione-Cisanello che, se riusciamo a ottenere dal bando ministeriale i fondi necessari, realizzeremo cambiando il volto della città, portando Pisa al livello che le spetta al pari delle più avanzate città europee".

Erano presenti anche l’assessore all’urbanistica e mobilità Massimo Dringoli e l’ingegner Massimiliano Petri di Tages. Fra le indicazioni dell'amministrazione ed i contributi dei cittadini si è sviluppato un ampio dibattito sulle criticità della viabilità e del trasporto su gomma, sulla mobilità pedonale e ciclabile. "Ribadisco - ha concluso il sindaco Conti - che la tranvia Stazione-CIsanello è una nostra priorità a cui stiamo lavorando per cambiare volto alla città; inoltre spenderemo 2 milioni e 300mila euro per riqualificare i marciapiedi nei quartieri e incentivare la mobilità pedonale, garantiremo maggiori controlli nella Ztl del centro con l'installazione a breve delle telecamere per sorvegliare i 4 varchi in uscita, continueremo a investire sull'incentivazione dell'uso della bicicletta completando le ciclopiste e predisponendo rastrelliere in città e in particolare nella zona della stazione. Pisa è in cammino per diventare una moderna città europea".

Prossimo appuntamento giovedì 31 ottobre alle ore 17, sempre nella sala riunioni della Sesta Porta, con il secondo incontro dedicato a 'attività commerciali e mobilità sostenibile'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

prima assemblea pums-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo sette i nuovi casi, un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 12 nuovi casi e 2 decessi

  • Coronavirus in Toscana: 35 nuovi casi, 5 decessi e 121 guarigioni

Torna su
PisaToday è in caricamento