Trapianto di fegato: la donatrice era una signora di 80 anni

L'organo è poi stato impiantato su un giovane ragazzo romano: "Non è mai troppo tardi per donare"

Espianto di fegato al Lotti su una donna di 80 anni, Anna D’Erasmo, di Pontedera. L’organo, espiantato dall’equipe chirurgica dell’Azienda Ospedaliera in collaborazione con i sanitari dell’ospedale di Pontedera, neurologi, anestesisti, infermieri, coordinamento donazioni e tutte le altre figure professionali che ruotano intorno agli espianti, è stato immediatamente trasportato a Cisanello dove, nella notte, è stato impiantato su un giovane romano. Lo ha reso noto l'Azienda Usl Toscana nord ovest.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’espianto di venerdì e il conseguente trapianto - afferma Luca Nardi, direttore del Lotti - dimostra che nonostante la signora Anna avesse compiuto già 80 anni, non è mai troppo tardi per donare, restituendo così la vita ad un’altra persona. Vorrei porgere anche le mie più sentite condoglianze alla famiglia che ha subito accolto l’invito a donare e congratularmi con i sanitari del Lotti per l’ottimo lavoro di squadra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento