10° Trofeo Masi: torneo di lotta all'insegna della beneficenza

Nel decennale della morte del vigile del fuoco scomparso in un tragico incidente stradale si rinnova l'impegno del Corpo nella sua memoria e nelle attività di sensibilizzazione sociale

Il 29 novembre 2006 il vigile del fuoco Saverio Masi perse la vita in un incidente stradale in Piazza Vittorio Emanuele, a bordo dell'autopompa da lui guidata. Una data rimasta scolpita nella memoria di tanti colleghi, che da allora lo ricordano ogni anno con tornei sportivi sempre diversi, lui che adorava lo sport e faceva parte come lottatore del gruppo Mario Billi del Comando di Pisa. Nel decennale dalla scomparsa, proprio alla lotta si dedica il X° Trofeo Masi, con la giornata prevista il 16 dicembre prossimo.

L'evento si intitola 'Sfida al campione' e vedrà andare in scena a partire dalle 19 al Palazzeto dello Sport 16 incontri fra i campioni italiani assoluti 2016 delle rispettive categorie di lotta stile libero e stile Greco Romana ed i loro sfidanti vincitori della coppa Italia. L'appuntamento chiude l'anno della federazione Fijkam ed è inserito nel cartello 'Pisa città europea dello sport'. A partire dalle 15 nel parcheggio fuori il palazzetto sarà allestita Pompieropoli, mentre sabato ci sarà il convegno 'La psicologia dell'emergenza come risorsa per i soccorritori' presso il Comando provinciale, dalle 8.45 alle 12.

"Cerchiamo ogni anno di fare di più - ha detto il comandante Ugo D'Anna alla presentazione degli eventi - unendo agli incontri celebrativi le iniziative di beneficenza. Abbiamo anche fatto richiesta per l'intitolazione della nuova sede a Saverio, ci teniamo molto e credo che sarà fatta nel 2017 alla presenza del sottosegretario all'Interno". Il ricavato della giornata, fra l'ingresso ad offerta e la vendita di materiale come i calendari dei Vigili del Fuoco, saranno destinati ad un progetto di assistenza ai disabili promosso dalla onlus 'Dinsi Une Man' di Pisa. "E' stata decisione della famiglia di Masi - spiega Fabio Ghimenti del comitato organizzatore - l'associazione favorisce l'inserimento lavorativo dei disabili con laboratori di vario genere. Solitamente non accettano raccolte fondi, ma c'è il progetto di avere un servizio di assistenza con personale professionale, quindi occorrono risorse".

Importante anche il convegno di sabato, su un aspetto, quello dello stress psicologico dei soccorritori, spesso sottovalutato: "L'evento è aperto a tutto il personale che fa soccorso - spiega Mario De Biasi - ci sono casi che lasciano il segno ed è importante sensibilizzare anche su queste tematiche". Profilo educativo che è più generale per Pompieropoli: "Ci saranno - annuncia Giovanni Concordia dell'Associazione nazionale Vigili del Fuoco - simulazione di discesa rapida, fiamme da spegnere, travi di equilibrio. I Bambini saranno pompieri per un giorno e sarà un ottimo modo di fare cultura della sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • 'L'Amica geniale' fa tappa a Pisa e alla Normale: appuntamento in prima serata su Rai 1

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento