Truffe su internet: finti amici chiedono soldi tramite email

E' accaduto a un uomo di Vicopisano: il truffatore si era finto lui e aveva contattato tutti i nomi della sua mailing list, circa 200 persone, per chiedere di inviare del denaro in suo aiuto su un conto

Il truffatore, dopo aver copiato la mailing list dell’ignara vittima, ha inviato delle richieste di aiuto chiedendo del denaro, per superare improvvise difficoltà. È una truffa che sta prendendo sempre più piede in internet: i messaggi spesso sono dal tono drammatico di aiuto, ad esempio si scrive: "Ho perso i documenti, sono rimasto senza contanti" o ancora, "Sono stato vittima di un furto, non posso pagare il soggiorno". Così i parenti o gli amici subito si attivano utilizzando le coordinate bancarie indicate nella mail.

Un episodio simile è accaduto anche a un cittadino di Vicopisano: qualcuno, spacciandosi per lui, aveva contattato tutti i nomi inseriti nella sua rubrica, circa 200 persone, per chiedere di inviare del denaro in suo aiuto su un conto della Western Union, con la scusa di aver perso i documenti e il portafoglio. L’uomo, appena ha scoperto la truffa, ha provato a mandare una mail di smentita, ma tutti i contatti erano già stati cancellati dalla rubrica e quindi ha poi deciso di contattare la Polizia.