San Piero a Grado, ufficio postale chiuso: "In attesa dell'agibilità dopo i lavori"

Poste Italiane risponde alle preoccupazioni dei cittadini che hanno visto il servizio sospeso nella frazione da settimane

Poste Italiane tranquillizza i residenti di San Piero a Grado sulla chiusura dell'ufficio in via Livornese 1097, non operativo da diverse settimane. La temuta riorganizzazione e mancata nuova riapertura viene esclusa dall'azienda: "L'ufficio - spiega - è stato chiuso per verifiche strutturali disposte dal proprietario dell'immobile (il fondo è in affitto ndr). I lavori di ripristino sono stati correttamente eseguiti, ma non potrà al momento riaprire perché in attesa delle verifiche sull'idoneità statica dell'immobile e della relativa certificazione di agibilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ovviare al problema i cittadini hanno dovuto usufruire dei servizi dell'ufficio a Marina di Pisa. Per questo Poste Italiane ha "predisposto il potenziamento del vicino ufficio in Piazza Gorgona, 8, con uno sportello appositamente dedicato alla clientela di San Piero a Grado e dove sarà disponibile anche la corrispondenza a firma non recapitata per assenza del destinatario. L'ufficio di Piazza Gorgona osserva orario dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.35 ed il sabato fino alle 12.35".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Mascherine gratuite nelle edicole della provincia di Pisa: dove richiederle

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

  • Mascherine gratuite: parte la distribuzione in edicola 

Torna su
PisaToday è in caricamento