Ulivi per il ripopolamento del Serra: come fare domanda

Le richieste devono essere presentate al Caf della Gabella entro il 20 maggio 2019

Toscana Aereoporti, Magistratura San Marco e Magistratura di Calci, in collaborazione con il Comune di Calci e le associazioni presenti sul territorio che si sono distinte durante l’incendio di settembre, hanno messo a disposizione della comunità di Calci duemila piante di ulivo da destinare al ripopolamento delle aree del Monte Serra devastate. Il progetto si pone l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione ambientale e alla riqualificazione delle aree colpite. Le piante di ulivo saranno distribuite in misura proporzionale rispetto al numero di ulivi perduti tra i soggetti facenti richiesta, siano essi proprietari o conduttori degli uliveti danneggiati e/o distrutti dal fuoco, che abbiano già presentato l’apposita domanda con segnalazione dei danni sul sistema Regionale 'Artea' entro i termini previsti. Le domande dovranno essere presentate presso il Caf della Gabella all'interno dell'attività commerciale LPM entro il 20 maggio 2019.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Casting, a Pisa arriva 'L'amica geniale': si cercano comparse

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • Caso Ragusa, la Cassazione conferma: Logli condannato a 20 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento