Un romanzo per dar voce alle donne dimenticate dell'India

Il secondo romanzo di Sofia Domino, "Come lacrime nella pioggia", accende i riflettori sulle donne indiane e la loro condizione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

S'intitola "Come lacrime nella pioggia" il secondo libro di Sofia Domino, scrittrice livornese, classe 1987, l'autrice ha esordito nel gennaio di quest'anno con il suo romanzo "Quando dal cielo cadevano le stelle", sul tema della Shoah.

Nel suo nuovo lavoro, Sofia ci racconta l'amicizia che lega Sarah, una ventiduenne americana, ad Asha, una quindicenne indiana. Asha vive a Kailashpur, piccolo villaggio indiano, dove le donne non hanno nessun diritto, ma insieme a Sarah si ritroverà a lottare per la giustizia, per il diritto allo studio, per fermare la corruzione e il potere degli uomini.

L'autrice ci ricorda che l'India è definito "il Paese peggiore in cui nascere donna". Nonostante i lenti progressi delle donne indiane nelle maggiori città, che stanno trovando il loro posto nella società, non dobbiamo dimenticare le donne nascoste, le donne che ancora non hanno alcun diritto e che valgono meno di niente. "Come lacrime nella pioggia" vuole accendere i riflettori sulle condizioni di vita delle donne indiane, ma vuole anche incoraggiare a non abbassare mai la testa, a lottare per quello che è giusto.

Il romanzo, in uscita il 19 maggio, è leggibile gratuitamente (per richiederlo, mandate una mail a sofiaromanzo@yahoo.it, e ne otterrete una copia in PDF) e l'autrice vuole spronare i lettori a donare ad Amnesty International, la più grande organizzazioni per i diritti umani, e a firmare la sua petizione su Change.org per migliorare le condizioni di vita delle donne indiane.

LINK UTILI:

Sito di Amnesty International: http://www.amnesty.it/index.html

Link diretto alla petizione (firmare e' sicuro, veloce e gratuito): https://www.change.org/en-IN/petitions/to-the-governors-of-india-take-action-to-stop-sexual-harassment-and-to-protect-women-and-children-in-india

Torna su
PisaToday è in caricamento