Comitato Porta a Mare: "Una Giunta Comunale, una classe politica efficacemente attrezzata alla più totale incompetenza e inefficienza nella gestione della città"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Stamattina 7/6/2014 abbiamo tenuto una conferenza stampa per informare tutta la città dell'inutilità del progetto Olt - Comune di Pisa a compensazione per i danni che provocherà il rigassificatore ormeggiato davanti alla costa pisana e livornese.

La Olt ha firmato 2 accordi con il Comune di Pisa il primo di 200.000 euro per la bonifica dell'incile. Miracolosamente l'acqua da molto inquinata è diventata compatibile e sversata direttamente nel canale dei Navicelli. Dovuta a questi sversamenti o ad altre cause il 21 maggio 2014 viene documentata alle 9 di mattina l'uscita di una schiuma densa bianca. Alle 14,30 viene documenta la moria di pesci.

E qui smentiamo le affermazioni dell'Arpat i pesci non erano in uno stato di decomposizione, erano morti "freschi freschi".

I lavori al cantiere dell'Incile iniziati il 3 luglio 2013 sono attualmente fermi e non ancora terminati.

Ma l'orgoglio, la perla, il tanto vanto della propaganda del Sindaco e degli Assessori " incaricati" di seguire la realizzazione del progetto sta nel congiungere il canale dei Navicelli con l' Arno.

Anche il secondo contratto per un valore di 4,8 milioni di euro se l'aggiudica la ditta Forti S.p.a e prevede l'abbattimento del ponticello che attualmente passa sopra l'Incile la costruzione di un nuovo ponte alto 5,8 metri el'installazione delle porte vinciane per il dislivello che c'è tra l' Arno e il Canale dei Navicelli.

Ma i nostri arditi e intrepidi e acuti Amministratori perchè fanno tutto questo?

Perchè hanno a cuore lo sviluppo della cantieristica navale e dell'occupazione nella zona è evidente.

IL COMITATO si è fatto carico di andare ha trovare tutti e ribadiamo tutti gli operatori del settore navale dalla prima darsena fino a Tombolo tutti e ribadiamo tutti ci hanno detto :

1) "nessuno ci ha contattato per sentire il nostro punto di vista"

2) "non siamo a conoscenza del progetto o abbiamo sentito delle voci ma niente più"

3) "non siamo interessati all'apertura in Arno perchè i ponti sono troppo bassi".

Un cantiere navale molto gentilmente ci ha messo a disposizione un suo dipendente, un gommone, e con un metro laser siamo andati a misurare il ponte della Fi Pi Li che passa sopra il canale risultato con la bassa marea l'altezza è di 8 metri e 68 cm con l'alta marea si possono contare un 30 cm in più.

Uno yacht di 40 metri ( ma spesso anche di misura inferiore) senza albero ha una altezza di 10-10.5 metri!!!

Quali e che tipi di interessi ci sono dietro questa operazione?

Come Comitato siamo favorevoli al fatto che il Canale dei Navicelli confluisca in Arno permettendo un maggior ricambio d' acqua e che ci sia un controllo rigoroso impedendo ulteriori sversamenti industriali.

L'inutilità di un nuovo ponte non riqualifica minimamente il quartiere ma crea una maggiore separazione dello stesso.

Pretendiamo che siano interrotti e vietati gli sversamenti dell'acqua radioattiva che viene dal reattore nucleare del Cisam di San Piero a Grado.

Il degrado e i lavori non terminati del "progetto" Palazzoni Urbani lascia un immagine da terzo mondo.

Siamo stanchi di una pubblicità becera, falsa e ipocrita con cui la Giunta comunale, di volta in volta, si pavoneggia dietro sorrisi, nel proprio compiacimento narcisista e nella più assoluta inutilità dei suoi progetti.

Per questo chiediamo ancora una volta le dimissioni del Sindaco e della Giunta

IL COMITATO DI QUARTIERE DI PORTA A MARE

facebook:comitato per portammare e-mail:comitatodiquartiereportaamare@gmail.com

Torna su
PisaToday è in caricamento