Curiosità su Corso Italia, quella strana statua umana sospesa in aria: dove sta il trucco?

Un uomo sospeso in aria: mantello marrone, gambe incrociate e mano su un bastone che poggia per terra. E' questa l'ultima trovata di un artista di strada su Corso Italia. Tantissime le persone a fotografarlo e a chiedersi se ci sia un trucco

Ormai è difficile attirare l'attenzione dei passanti, distratti e abituati a vedere per le strade una miriade di statue umane con travestimenti e pose improbabili, ma ieri qualcuno c'è riuscito. L'ultima trovata bizzarra è quella di un'artista di strada che ha fatto girare e fermare molte persone in Corso Italia. Si tratta di un ragazzo che, incappucciato da un largo mantello marron scuro, era uomo sospeso per aria-2letteralmente sospeso in aria e con le gambe incrociate si teneva solo ad un bastone che poggiava su una piattaforma verde.

C'è il trucco? "Di sicuro - commenta un uomo perplesso - È impossibile restare sospesi in aria per così tanto tempo. L'unico che è riuscito a fare miracoli è nato e vissuto migliaia di anni fa. Però bisogna dargli merito, l'idea c'è tutta".

Tra dubbi e facce stupite, sono in tanti quelli che scattano foto o lo riprendono con il cellulare. Alcuni ragazzi parlano tra loro e se ne vanno dicendo "questa foto va subito su Facebook, voglio vedere se qualcuno mi spiega il 'mistero'".

La statua umana non parla, si fa guardare e ogni tanta accenna un sorriso dalla penombra del suo cappuccio. Non c'erano né sedie invisibili né fili a sorreggerlo, il trucco se c'è si nasconde dentro il mantello. Voi avete capito qual è?

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Pontedera, chiede sesso orale ai minorenni in piazza: arrestato anziano

Torna su
PisaToday è in caricamento