Ordinanza antidegrado e la provocazione di Danti: cosa ne pensano i cittadini?

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Abbiamo fatto un giro in città e chiesto ai cittadini cosa ne pensano della provocazione lanciata dall'ex assessore alla Cultura Dario Danti, multato per essersi seduto sui gradini della chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri (contravvenendo così all'ordinanza antidegrado che vieta, tra le altre cose, di sedersi sui gradini delle chiese). Ecco cosa ci hanno risposto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (20)

  • Più che altro, da parte di Pisa Today, un bell'esempio di sondaggio che definire pilotato è dire poco. Del resto è risaputo che le indagini di questo tipo si possono allungare ed allargare a piacimento. Come la pelle del pene...

  • Ho parcheggiato in San Giusto, dietro alla stazione, poi ho preso il sottopasso e mi sono avviato verso il luogo di riunione. In piazza della stazione c'erano decino e decine dei soliti sbandati che c'erano anche prima delle elezioni, vinte promettendo che sarebbero cambiate le cose. Ho fotografato pareccie persone sedute sui gradine del palatto davanti alla stazione con tanto di birre e altre bottigliette e lattine in mano. In piazza Vittorio Emanuele II c'erano almeno 20-30 giovani seduti sui gradini della statua. Poi, in Banchi, ho trovato vigili e spruzzi di acqua puzzolente ad accoglierci. E la piazza inondata per almeno due volte in mezz'ora. QUELLA è provocazione. QUELLA è inciviltà.

    • Come non darle ragione sig. Piero. Anche io da un parte vedo sempre le stesse pessime situazioni e dall'altra noto l'accanimento sui cittadini che infondo chiedono solo di potersi sedere su un gradino nella propria città. Non so più che pensare... Forse é solo una presa di posizione politica, o forse é sempre la stessa vecchia storia 'forti coi deboli, deboli coi forti'

  • Boia comunque un successone la disobbedienza civile........in Banchi una parata di alcune decine di persone (al lordo dei tossici e nullafacenti che abitualmente ci abitano).

  • Pisatoday, che problemi avete col mio ultimo commento? Non mi avete pubblicato il primo perché conteneva il termine paesano per definire le terga del Danti , e posso comprendere. Ma il secondo? Non conteneva nessuna licenza poetica. Non siete mica schierati...nooooo

  • Sondaggio oggettivo: hanno intervistato quasi solo giovani!!!

  • Il Danti era ai beni culturali? Facesse il sit-in contro chi urina e imbratta i muri di S. Stefano.

  • con tutte i posti che ci sono per sedersi, che il signorino ex assessore alla cultura senta invece la necessità e ritenga di aver il diritto a posare le sue preziose terga alla colonna della facciata di una delle più belle chiese di Pisa mi lascia almeno sorpreso. E mi spiace due volte perché lo stimavo. Diciamo che si è fatto un po' prendere dalla voglia di "apparire" a tutti i costi, dopo un periodo di eclissi politica. Dai Dario, ripensaci!

  • penso che sarebbe molto ma molto meglio fossero proprio loro a dare il buon esempio!!!????

  • tutti sul libro paga?

  • Scusate ma avete mandato in onda solo chi è contrario all ordinanza? Tutti gli intervistati erano contrari?

  • Signori, cerchiamo di dare importanza alle cose giuste. Sedersi sui gradini di un monumento non è " la fine del mondo". L'inciviltà, la delinquenza e la mancanza di controlli sulle cose serie sono il vero problema da affrontare.

    • Benaltrismo a secchiate. Ha dimenticato la fame nel mondo e il buco nell' ozono.

      • My name’s Bond. Stefi Bond.

  • L'Ordinanza Sindacale DD-08/20 del 21/09/2017 dell'ex Sindaco di Pisa Marco Filippeschi non usa termini diversi da quella promulgata dall'attuale Sindaco. La differenza sta nel far rispettare le regole scritte, che c'erano prima come ci sono ora. Probabilmente prima si pensava ad apparire belli coi comunicati per ciò che si legiferava, ma poi non si dava seguito concreto all'applicazione dalle parole ai fatti. Ora semplicemente ciò che viene deciso, lo fanno rispettare.

    • Prima la piazza dei Cavalieri era esclusa.

  • Non c'è niente da dire! Ha fatto parte della precedente amministrazione e ora si spiega la deriva della città degli ultimi anni. Quando chi fa parte dell'amministrazione è in realtà parte integrante di un sistema che favorisce determinati comportamenti e li supporta perchè ne è parte si capisce perchè caos, bevande ed ubriachezza ad ogni ora, rumori molesti, tamburi, spaccio e quant'altro vengano eletti a giusta causa di ribellione democratica.

  • Un'ordinanza è un atto amministrativo che, a volte e come in questo caso, traduce in norme e sanzioni un indirizzo politico. La contestazione politica all'ordinanza è legittima, a meno che non si imponga la sospensione del diritto costituzionale alla libertà di espressione (allora il problema non sarebbe una misera ordinanza). Il mezzo per esprimere la contestazione assume le forme di chi se ne fa promotore. L'ordinanza, in quanto tale, ha i suoi strumenti di tutela, che sono le sanzioni. Perché disturbarsi della critica politica?

  • Finalmente si vede uno spiraglio di luce e subito c’e’ chi vuole protestare... La situazione era diventata invivibile fra rifiuti di ogni genere lasciati da chi si accampava sui gradini e sui marciapiedi In certi luoghi non si passava più perché avevamo paura di aggressioni Certo il lavoro da svolgere e’ ancora molto lungo ma rispettiamo tutti le regole se ci sono ! Altrimenti anarchia totale in una città che mi sembra avesse già toccato il fondo Cerchiamo di collaborare se vogliamo pulizia ordine e sicurezza !!!

  • Bla bla bla bla bla bla aria fritta ordinanza c e e la rispetti.....altrimenti a me potrebbe piacere di dire che voglio passare con il semaforo rosso voglio Attraversare le strisce pedonali sulla bicicletta Voglio viaggiare in contromano voglio pedalare di notte senza luci di posizione e senza bretelle fosforescenti voglio abbandonare le biciclette dove camminano le persone eccetera eccetera eccetera.....e allora ????? le regole vengono dettate e vanno rispettate e se filosoficamente parlando le infrangi politicamente parlando paghi la multa

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Via Sant'Apollonia: camion a fuoco | VIDEO

  • Cronaca

    A sede' per i nostri diritti, 'sit in' con le idropulitrici: "Chiederò il ritiro dell'ordinanza"

  • Cronaca

    Donna rapita e violentata: il blitz della Polizia nella casa di Cisanello

  • Cronaca

    La comunità Lgbti scende in piazza: "L'amministrazione promuove la violenza"

Torna su
PisaToday è in caricamento