Sicurezza: in arrivo dalla Regione il vigile di quartiere

A febbraio la giunta regionale aveva già dato il primo via libera al progetto che coinvolge 15 comuni. A breve partirà la sperimentazione

A Pisa arriva il vigile di quartiere. La città della Torre è infatti tra i 15 comuni selezionati dalla Regione Toscana per la sperimentazione di questo progetto, insieme a Viareggio, Firenze, Massa, Prato, Livorno, Lucca, Pistoia, Grosseto, Arezzo e poi ancora Campi Bisenzio, Pontedera, Sesto Fiorentino, Empoli e Piombino.

A febbraio la giunta regionale aveva già dato il primo via libera al progetto, stanziando 9 milioni di euro in tre anni con cui sostenere la spesa per ottanta agenti e individuando i comuni (tutti con più di 35mila abitanti) che ne avrebbero potuto beneficiare. Adesso sono stati approvati i progetti attuativi delle singole città, dove sono elencati anche i quartieri in cui i vigili opereranno. I dettagli saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa convocata per martedì 11 giugno, alle ore 13, a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione. Parteciperanno il presidente della Toscana Enrico Rossi e l'assessore alla Presidenza e alla Sicurezza Vittorio Bugli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento