Visita del Prefetto a Calcinaia: "Mai abbassare la guardia sulla sicurezza"

Giuseppe Castaldo è stato ricevuto nel Comune dalle autorità cittadine, visitando anche il Museo della Fornace L. Coccapani

Il Prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo ha effettuato la mattina di lunedì 30 settembre una visita istituzionale al Comune di Calcinaia. Lo hanno accolto il sindaco Cristiano Alderigi, il Maresciallo dei Carabinieri Angelo De Filippis, la Comandante della Polizia Locale Monica Vanni e l’Onorevole Lucia Ciampi, che lo hanno poi accompagnato in alcuni ufficia conoscere i dipendenti dell’ente.

Dopo un incontro privato con il sindaco e le Forze dell’Ordine, il Prefetto ha avuto modo di salutare i parroci di Calcinaia e Fornacette (Don Roberto e Don Pietro), i rappresentanti di alcune importanti aziende del territorio e delle associazioni di volontariato che hanno seguito, assieme alla Giunta e ai Consiglieri, la conferenza che si è svolta nella Sala Consiliare del Comune di Calcinaia. Per il primo cittadino "la vicinanza del Prefetto ci dà indubbiamente forza. E’ infatti rassicurante sapere che un’istituzione importante dello Sato offre al nostro Ente e quindi a tutto il territorio la sua piena collaborazione per tutte le questioni che afferiscono alla sicurezza dei nostri concittadini".

Concetto ribadito dallo stesso Prefetto Giuseppe Castaldo: "Ringrazio il Comune di Calcinaia per la bella accoglienza che ho ricevuto. Serve una condivisione e una leale collaborazione tra le forze dello stato che è fondamentale per assicurare buoni livelli di efficienza dell’azione amministrativa. Ringrazio tutte le realtà imprenditoriali e associative del Comune che mi impegno già da ora a conoscere in modo più approfondito nel prossimo futuro per conoscere esigenze ed eventuali problematiche. Massima disponibilità da parte mia ad una piena collaborazione con gli attori principali del territorio. Nel Comune di Calcinaia non abbiamo grossi fenomeni di illegalità, i reati sono in calo, grazie anche alla quotidiana attività della Forze dell’Ordine sul territorio, tuttavia non bisogna mai abbassare la guardia su questo tema".

Anche l’Onorevole Lucia Ciampi, ex Sindaco del Comune di Calcinaia, è intervenuta durante l’incontro ricordando che "è importante che il Prefetto venga ad incontrare le comunità locali, la metodologia dell’incontro e del confronto, unita alla massima disponibilità al dialogo tra i vari livelli istituzionali, è certamente la più virtuosa tra quelle da adottare e di questo voglio rendere merito al Prefetto Giuseppe Castaldo. Io credo che quello che occorre per garantire un buon livello di sicurezza sia appunto questa capacità di interagire a tutti i livelli istituzionali, da quello governativo, a quello provinciale, a quello locale".

Erano presenti l’amministratore delegato di Asso Werke Enrico dell’Artino, il presidente della Banca di Pisa e Fornacette Mauro Benigni, il presidente della Esanastri, Roberto Posarelli, il presidente della Mpt Plastica Silvano Bibbiani, i rappresentanti dei Centri Commerciali Naturali di Calcinaia e Fornacette Mina Risola e Sandra Malloggi, i rappresentanti delle associazioni di volontariato del Comune, ovvero Pro Assistenza di Calcinaia, Pubblica Assistenza e Misericordia di Fornacette.

IlPrefetto ha avuto modo infine di visitare il Museo della Fornace L. Coccapani e di conoscere, grazie ad una guida d’eccezione, il consigliere Christian Ristori, l’importante storia e le altrettanto significative tradizioni che contraddistinguono il Comune di Calcinaia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere in Arno: è dell'anziana scomparsa da Santa Maria a Monte

  • Cadavere di una donna in Arno: recupero in corso

  • Lanciano un petardo in una paninoteca sui lungarni: titolare colpito con un pugno

  • Guardia di Finanza, nuovo bando da 66 posti: chi può partecipare

  • Danneggiamenti nelle scuole durante l'occupazione, gli studenti: "Condanniamo i vandalismi, siamo dispiaciuti"

  • Scuole occupate, 'libero' l'Itis 'Da Vinci-Fascetti': danni e devastazione

Torna su
PisaToday è in caricamento