Volterra: professionalità e giovani per il Teatro Persio Flacco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il Teatro Persio Flacco apre le porte alla progettualità per il nuovo anno. Un nuovo gruppo di lavoro - nato dalla fiducia del Presidente dell’Accademia dei Riuniti, Luciano Nesi, del Vice Presidente Arnaldo Carnieri e del Seggio - inizierà a lavorare sotto la gestione del Direttore Artistico Simone Valeri. La volontà è quella di organizzare, di delineare una nuova strada artistica, di cercare nuove risorse, di intraprendere differenti vie, muovendosi in una direzione che renda il Persio Flacco una struttura ancora più efficiente, professionale, capace di liberare il suo incredibile potenziale. Il lavoro è ovviamente già iniziato tanto che Valeri ha già cominciato a imbastire la nuova squadra attingendo anche dall’Accademia dei Riuniti, selezionando e destinando le giuste abilità a ricoprire i corretti ruoli. La nuova linea artistica è infatti ben direzionata verso una progettualità che sia in grado di far accedere il Persio Flacco non solo ai fondi che la Regione destina regolarmente alle attività culturali ma anche a quelli del FUS messi a disposizione per attività legate al mondo dello spettacolo. Un’impresa non semplice ma che evidenzia la consapevolezza e la coscienza del presente storico che sta vivendo il Teatro e nello stesso tempo dichiara la volontà di Valeri di creare qualcosa e donare alla struttura una nuova linfa vitale. Il nuovo gruppo di lavoro sarà rivolto non esclusivamente alla salvaguardia del Teatro Persio Flacco ma aperto ai giovani: lo storico Teatro di Volterra non sarà solo diretto all’accoglienza dei suoi spettatori ma anche in grado di creare nuovi posti di lavoro.
Un ringraziamento va all’Accademia dei Riuniti per aver legittimato e appoggiato con entusiasmo la creazione di un nuovo Team di lavoro, ma anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, alla Cassa di Risparmio di Volterra Spa e al Comune di Volterra, per lo storico supporto e per aver sempre creduto nelle potenzialità del Teatro Persio Flacco.

Torna su
PisaToday è in caricamento