La pasticceria celebra la Torre di Pisa: ecco il Dolce Pendente

Una deliziosa sfoglia, rigorosamente inclinata, riempita di una crema che omaggia i gusti delle varie regioni d'Italia. E' la creazione di Luca Terrazzano

Anche l'arte pasticcera rende omaggio alla Torre di Pisa con il golosissimo Dolce Pendente, che riproduce il campanile di Piazza dei Miracoli in scala 1:500 sfidando la gravità...morso dopo morso. I golosi e i curiosi potranno assaggiarlo per la prima volta sabato 3 febbraio dalle ore 17:00 presso Ars Cafè & Bistrot in Corso Italia. Un'occasione per scoprire com'è fatto e, soprattutto, come si regge in equilibrio il nuovo dolce dedicato alla Torre più famosa del mondo, nato da un'idea del creative pastry chef Luca Terrazzano, un chimico che utilizza i suoi studi per ricercare gusti unici nell'arte della pasticceria di qualità.
Il Dolce Pendente è formato da gustosi anelli di pasta sfoglia che si avvolgono su una base di pasta frolla, uno scioglievole strato di cioccolato fondente unisce i due impasti più amati al mondo e una morbida crema lo riempie in tutta la sua lunghezza.  

Luca terrazzano dolce pendente-2

Il Dolce Pendente racchiude in sé il made in Italy al quadrato, nella forma e nei sapori, e prevede un gusto per ogni regione in omaggio ai dolci tradizionali più famosi. Le prime tre varianti già disponibili sono: Gusto Toscano, Gusto Campano e Gusto Italiano. I primi due si ispirano rispettivamente alla Torta co’ bischeri e alla Sfogliatella napoletana, entrambe rielaborate in versione crema da Luca Terrazzano. Il Gusto Italiano è invece dedicato all’intramontabile crema pasticcera in una nuova texture morbida e vellutata. Altri gusti sono in uscita o in fase di studio, come quello dedicato al Veneto, il tiramisù, la cui versione 'pendente', fondendosi alla forma del dolce, sarà ribattezzata 'è già su'. 

Il progetto, inoltre, è imperniato su una selezione di prodotti territoriali accurata ed in continua evoluzione. Un’attenta ricerca ha permesso al pastry chef Terrazzano di far sì che le eccellenze del territorio divenissero gli ingredienti del dolce. Ne sono un esempio l’azienda Amedei per la fornitura del cioccolato, l’azienda Busti per la ricotta, l’azienda Grassini per i pinoli di San Rossore. Insomma un dolce pisano a 360°.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento