Aziende: 60 anni di attività per la Profeti Manufatti in cemento

Donata all'azienda pisana una targa da Cna per celebrare il traguardo

"Sono passati altri dieci anni e oggi anche il traguardo dei 60 anni di attività è superato". In occasione del festeggiamento del 60°, i due soci della Profeti &C. Manufatti snc Fernando Profeti e Barbara Vannini fanno sapere che "gli ultimi dieci anni sono stati gli anni più difficili, più duri della nostra storia imprenditoriale. Nei nostri primi 50 anni anche magari di poco siamo sempre riusciti a crescere, sia come fatturati che come addetti. In questo ultimo scorcio di vita aziendale invece, e solo facendo alcuni miracoli, con molti sacrifici siamo riusciti a mantenere analoghi livelli occupazionali".

L'azienda traccia quelle che sono le criticità: "E’ il contesto che rende difficile fare impresa: burocrazia, norme per gli appalti sempre più assurde e che penalizzano le PMI come noi, calo vertiginoso delle commesse pubbliche contestuale a quello dell’edilizia privata e delle nuove urbanizzazioni. Quindi se da un lato è sempre più difficile fare fatturato, invece crescono i costi di sistema e di altri aspetti per noi vitali come l’energia e le assicurazioni. Ma tutti insieme, facendo anche molti sacrifici e grazie ai nostri collaboratori e alla nostra rete di partners, siamo ancora qui. E festeggiamo anche i 60 anni di attività come Profeti &C. Manufatti snc: che coincidono anche con gli anni di iscrizione alla CNA di Pisa di cui andiamo molto fieri".

Il presidente di CNA Pisa Matteo Giusti ha consegnati agli imprenditori una targa ricordo: "Siamo orgogliosi di questo traguardo superato da una società che fin dalla sua fondazione è sempre stata iscritta alla CNA partecipando molto attivamente alla vita associativa con competenza, autorevolezza e passione. La Profeti & C. Manufatti in cemento opera nel campo della prefabbricazione fin dalla sua fondazione. Nasce infatti nel 1958 ed opera nella zona artigianale di Ospedaletto a Pisa come società di produzione di manufatti prefabbricati in calcestruzzo vibrato ed in cemento e loro relativa messa in opera, rappresentando per il contesto economico pisano una delle prime attività del settore.

L'ingresso nella società di Fernando Profeti avviene nel 1984 subentrando allo zio Vittorio Profeti e coincide con l'inizio di un forte impulso all'attività sia in termini di innovazione che di gestione della stessa. La società inizia ad operare avvalendosi di macchinari nuovi ed all'avanguardia nel settore, a stringere rapporti di collaborazione con altri produttori del territorio consentendo così alla società di consolidare l’attività nel corso degli anni. Anche negli anni di crisi pur con i cali di fatturato, i bilanci sono sempre stati chiusi in positivo e mantenuto il numero di addetti sempre intorno alle 12/13 unità

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fernando Profeti ha ricoperto inoltre il ruolo di vice-presidente della CNA Costruzioni della Provincia di Pisa, di consigliere nella Commissione Provinciale per l'Albo dell'Autotrasporto in conto proprio ed attualmente membro della Presidenza di CNA Area Pisana. Barbara Vannini è invece adesso la presidente di CNA servizi srlu e anche lei ha ricoperto altri ruoli apicali in CNA come la Presidenza di CNA Costruzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

Torna su
PisaToday è in caricamento