Sanità: la Asl 5 chiude i bilanci con un attivo di 21 mila euro

Bilancio chiuso con un utile di 21 mila euro e una delle migliori performance in Toscana, secondo l'indagine del MES (Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa)

Direttore generale Asl 5, Rocco Damone

L'indagine del MES (Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa) evidenzia dei dati molto positivi per quanto riguarda la Asl 5 di Pisa, che chiude il bilancio consuntivo con un attivo di 21 mila euro, registrandosi tra le migliori performance di tutta la Toscana.

"Sono risultati importanti e soddisfacenti -  afferma il direttore generale, Rocco Damone -  che  mi auguro  gratifichino tutti coloro che lavorano nella Asl 5. Questo risultato è  il frutto dell'impegno di tutti. La cosa più importante è la dimostrazione che in un momento così difficile, si può e si deve, fare attenzione al bilancio senza perdere di vista la qualità dei servizi ai cittadini, che deve essere sempre mantenuta a un livello alto".  

"Dobbiamo comunque stare sempre in guardia, perché i tagli alla sanità decisi dal Governo richiedono un impegno ulteriore per la fine del 2012 e per tutto il  2013. Vorrei ancora ringraziare  tutti i 2 mila operatori della ASL 5 per i sacrifici che hanno dovuto affrontare. Un ringraziamento va anche alle organizzazioni sindacali e alla Regione Toscana che ci ha sempre sostenuto nelle nostre scelte".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Arena Garibaldi: c'è l'accordo per la convenzione

    • Meteo

      Piogge e temporali: allerta meteo in Toscana

    • Cronaca

      Fornacette: un paese in festa per la nuova scuola 'eco-friendly'

    • Cronaca

      Santa Croce sull'Arno, non dà notizie da giorni: trovato morto in casa

    I più letti della settimana

    • Lavoro: il turismo traina l'economia pisana

    • Import - Export in chiaroscuro: bene il cuoio, crollano i mobili

      Torna su
      PisaToday è in caricamento