"Creare lavoro, la nostra ossessione"

Il dibattito venerdì 19 alle 18 al Circolo Arci in via di Nudo

Su iniziativa del circolo Pd Cisanello - Pisanova, venerdì 19 luglio alle ore 18.15 presso il circolo Arci in via di Nudo a Pisa è stato organizzato un momento di confronto sulla situazione economica e le esigenze dell'area pisana e sulle politiche per il lavoro e la crescita a livello regionale e nazionale. Saranno presenti Teresa Bellanova (senatrice Pd), Antonio Mazzeo (consigliere regionale Pd) e Mauro Fuso (segretario generale Cgil Pisa).

«La lettura del documento di programmazione economica (il Def) predisposto dal Ministro dell'Economia del governo gialloverde, ci ha lasciato stupiti.» sottolinea il circolo PD Cisanello Pisanova, promotore dell'iniziativa. «Non credevamo possibile che un governo mettesse mettere nero su bianco il proprio fallimento. Da nessuna parte nel documento ci sono elementi, fatti o dati che dicano che le azioni compiute in questo anno di governo siano servite a qualcosa: si racconta solo il declino strutturale dell'Italia, aggravato da una spesa e da una tassazione destinate a crescere nei prossimi anni.» 

«La cosa peggiore è che non solo si ammette l'inutilità dell'azione di governo, ma si misura quantitativamente come le azioni programmate per il futuro peggioreranno la situazione e lo si fa in maniera esplicita e scritta. Il Def confronta due scenari: cosa succederebbe se non esistesse il governo e lo scenario con le misure proposte dai giallloverdi. Lo scenario, assai preoccupante, è quello di un governo che ammette che dopo il suo intervento, peggiorerà il Pil, calerà il tasso di occupazione, crescerà di disoccupazione.»

«Di fronte al fallimento delle azioni di governo abbiamo voluto provare a costruire un momento di riflessione che, partendo dall'analisi delle esigenze del lavoro e della crescita nell'area pisana, potesse provare a raccontare come la Regione Toscana stia intervenendo a sostegno di politiche virtuose pur nelle difficoltà e nelle problematiche imposte da uno scenario nazionale in cui le politiche per la crescita sono costantemente piegate a esigenze di piccolo cabotaggio personale e le azioni compiute finiscono per deprimere i sistemi e i tentativi che provino ad avviare circoli virtuosi.»

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento