Da Terna investimenti in Toscana per 510 milioni di euro in cinque anni

Nel “Piano strategico 2019-2023” prevista la realizzazione di 35 chilometri di nuove linee in cavo interrato e marino e importanti ricadute occupazionali: oltre 120 imprese e 540 lavoratori coinvolti.

Ammontano a 510 milioni di euro gli investimenti che Terna sosterrà in Toscana nei prossimi 5 anni, per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica nella regione. È quanto emerge dal Piano strategico 2019-2023”, presentato a Milano.

“La Toscana si conferma una regione prioritaria per Terna con un incremento degli investimenti di quasi il 30%” ha spiegato l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, che ha poi aggiunto: “Il Piano Strategico per i prossimi 5 anni prevede infatti 510 milioni di euro per una rete elettrica sempre più sicura, resiliente e sostenibile, in grado di rispondere ai cambiamenti che la transizione energetica in atto richiede. Un impegno importante che porteremo avanti proseguendo nel percorso già intrapreso di dialogo e confronto costante con le comunità locali e il territorio.”

Circa 130 milioni di euro verranno destinati a interventi di rinnovo degli asset esistenti e all’implementazione dell’attività di mitigazione del rischio neve, grazie al montaggio dei dispositivi antirotazionali contro la formazione dei manicotti di ghiaccio. Inoltre, gli interventi di sviluppo prevedono la realizzazione di oltre 35 Km di linee in cavo interrato e marino.

Tra i principali interventi previsti: il collegamento elettrico Sa.Co.I.3, Sardegna-Corsica-Italia Peninsulare, che rinnoverà con moderne tecnologie l’attuale cavo marino entrato in esercizio nel 1966; la nuova linea 380 kV Colunga-Calenzano; e il nuovo collegamento 132 kV Isola d’Elba-Continente, che migliorerà l’affidabilità e la sicurezza del servizio elettrico dell’isola.

La realizzazione delle infrastrutture impiegherà oltre 120 imprese e 540 tra operai e tecnici impegnati in attività di cantiere e lavorazioni in fabbrica; a questi si aggiungeranno circa 60 fra professionisti e studi tecnici. Significativa, poi, la ricaduta per attività ricettive, di ristorazione e di servizi presenti nei territori interessati dai cantieri.

In Toscana Terna impiega 210 persone e gestisce 5.673 km di linee elettriche in alta e altissima tensione e 57 stazioni elettriche.

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Salute: a Pisa il primo centro clinico proctologico e del pavimento pelvico

I più letti della settimana

  • Luminara 2019: programma, informazioni e misure per la sicurezza

  • Il Pisa torna in serie B: esplode la festa in città

  • Scontro fra tre auto a Pontedera, una si cappotta: tre feriti

  • Torna il cinema sotto le stelle al Giardino Scotto: il programma di giugno

  • Rapina due studenti, poi si getta in Arno per sfuggire alla Polizia

  • Elezioni comunali, Pontedera-Ponsacco-San Miniato: tris del centrosinistra

Torna su
PisaToday è in caricamento