Geotermia: incontro fra Enel Green Power e 40 imprese del settore

L'incontro informativo si è svolto giovedì presso l'Unione Industriale Pisana

Si è svolta ieri, 25 luglio, presso la sede dell’Unione Industriale di Pisa, la riunione tra la struttura Geotermia Enel Green Power e oltre 40 imprese che operano nel settore geotermico, nell’ambito del percorso di confronto avviato da alcuni anni da Enel Green Power in collaborazione con le istituzioni, il Co.Svi.G. (Consorzio Sviluppo Aree Geotermiche), le associazioni di categoria e il tessuto imprenditoriale per la promozione di iniziative finalizzate alla massimizzazione delle ricadute socio-economiche ed occupazionali a favore delle imprese dei Comuni sede di impianto geotermico. Una tappa organizzata in collaborazione con le sezioni Innovazione e Impresa 4.0 e Ambiente ed Energia dell’Unione Industriale Pisa, rappresentata dai rispettivi responsabili Dario Masoni e Fabrizio Vitale. Per Enel Green Power erano presenti il responsabile esercizio impianti geotermici Francesco Lazzeri, il responsabile settore acquisti Enel Green Power area geotermica Marco Cammelli e il referente affari istituzionali Enel Toscana Emiliano Maratea.

Enel Green Power ha presentato i dati degli ultimi anni, sia per quanto riguarda gli appalti per l’esercizio e la manutenzione degli impianti sia per quanto concerne le attività di sviluppo, quali smart repowering dei pozzi esistenti, realizzazione di nuovi pozzi, operazioni di efficientamento e innovazione tecnologica. Complessivamente, le ricadute territoriali si attesteranno oltre i 70 milioni di euro annui anche per il 2019 e il 2020 in un contesto in cui la spesa totale annua per la gestione degli impianti risulta stabile negli anni.

Fra gli aspetti trattati l'approfondimento dedicato all’inserimento nelle gare di elementi di valutazione tecnici e di sostenibilità, che affiancheranno l’aspetto dell’offerta economica, con benefici sia dal punto di vista ambientale che di crescita tecnologica delle aziende, nonché all’aspetto della clausola sociale che consentirà di dare la massima garanzia al personale locale, indipendentemente dall’impresa che si aggiudicherà la gara.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento