Mercato immobiliare a Pisa: la fotografia della Fimaa Confcommercio Pisa

Aumentano le transazioni, grazie al costante calo dei prezzi. Lunedì 25 settembre il convegno al Tower Plaza con il presidente nazionale Taverna

Il mercato immobiliare provinciale sta vivendo una fase di ripresa del numero delle transazioni, con incrementi percentuali attestati su di un lusinghiero +17% provinciale e un +12% per la città capoluogo, complice la diminuzione dei valori e un sensibile allentamento della stretta creditizia da parte delle banche. Contestualmente, calano, seppure non di molto, i prezzi delle abitazioni, con una flessione in media del 5%.

Sono solo alcuni dei dati pubblicati dalla Fimaa, la federazione provinciale degli agenti immobiliari di Confcommercio Pisa, all'interno del Borsino Immobiliare 2017. Il Borsino Immobiliare della Provincia è uno strumento fondamentale per agenti immobiliari e professionisti del settore, contiene indicazioni utilissime in merito ai criteri tecnici di misurazione delle unità immobiliari e le valutazioni aggiornate suddivise per comune, per singole frazioni, per tipologie di zone.

Il Convegno

Il Borsino Immobiliare 2017 sarà presentato ufficialmente in occasione del 23° Convegno Fimaa Confcommercio Pisa, in programma lunedì 25 settembre, presso l'hotel Tower Plaza in via Caduti del lavoro, alla presenza del presidente nazionale di Fimaa Italia Santino Taverna. I lavori inizieranno alle ore 9.30 con il saluto di Federica Grassini presidente di ConfcommercioPisa, e a seguire gli interventi di Mauro Buccioni presidente Fimaa Pisa, Santino Taverna presidente nazionale, Alessandro Gabriele presidente Fimaa Toscana.

Relazioni tecniche a cura di Barbara Bartolini presidente del Consiglio Notarile di Pisa, Daniele Mammani consulente legale Fimaa Italia, Fabio Galletti responsabile fiscale Confcommercio Pisa, Stefano Grassi amministratore delegato MedioFimaa – HPAS. Alla presentazione del Borsino Immobiliare del consigliere Giovanni Ferrisi, seguirà quella relativa alla Guida post-Compravendita di FimaaPisa a cura di Andrea Puccioni. Molti i temi previsti durante l'incontro rivolto ad agenti immobiliari, tecnici, amministratori di condominio, dal Check up immobiliare al Disciplinare di condotta, dalla formazione all'implementazione di nuovi servizi. Il convegno si avvale del contributo di MedioFimaa.

La situazione del mercato

"Le rilevazioni effettuate - spiega Mauro Buccioni, presidente di Fimaa Pisa - hanno riportato un calo generale dei prezzi in tutte le zone della provincia, mediamente si va da un - 4% ad un - 8%, salvo alcune realtà in cui si è evidenziato un calo nettamente maggiore dovuto non tanto all'andamento economico generale, ma dovuto soprattutto ad una sempre più consistente perdita di interesse da parte degli acquirenti verso queste zone, tendenzialmente sono zone ad elevatissima densità abitativa che evidenziano anche forti segni di degrado. Quanto detto vale anche per Pisa Città, il calo dei prezzi non si è ancora arrestato, con zone più fortunate che si sono limitate a registrare un meno 5% ed altre che invece sono andate ben oltre fino anche ad un meno 12% nel solo ultimo anno. Queste ultime sono zone ad elevatissima densità abitativa che evidenziano anche forti segni di degrado come il quartire della stazione. Al contrario, oggi la domanda sta concentrando maggiormente le sue attenzioni verso abitazioni che, per tipologia e ubicazione, sono in grado di offrire la migliore qualità di vita (tutto il Centro Storico tutto, con particolare riferimento ai quartieri di via Santa Maria, e via San Francesco, Porta a Lucca, le Piagge e Don Bosco), mentre rientrano tra le zone con buona dotazione di servizi e prezzi interessanti i Passi e il Cep".

"Anche il mercato della locazioni residenziali - evidenzia il consigliere Fimaa Giovanni Ferrisi - ha risentito di un certo riallineamento dei prezzi verso il basso, favorito dalla disponibilità di molti proprietari a stipulare, grazie ai benefici di legge, i contratti a canone concordato che sono i più economici. Costante il mercato delle locazioni a studenti, caratterizzato da una maggiore attenzione alla qualità degli arredi, con particolare riguardo a tutte le aree immediatamente adiacenti alle facoltà universitarie: Centro Storico, Pratale Don Bosco, Ingegneria, Leopolda, S Michele Piagge".

Locazioni

Affiti residenziali: 4 vani (famiglia), contesto intermedio: 600/800 euro.

Affitti studenti: massimo 300 camera singola; la richiesta è molto consistente per appartamenti composti di 2/3 singole, discreta per appartamenti con 4 singole.

Massimo 250 euro per la doppia, anche se è bene precisare che la domanda di camere doppie è molto carente.

Il consiglio all'acquirente: stabilire una scaletta di priorità, farsi una idea il più possibile chiara sull'immobile e sul budget a disposizione, rivolgendosi ad un professionista del settore.

Il consiglio al venditore: prima di mettere in vendita un immobile, premunitevi di far fare tutte le verifiche tecnico/urbanistiche e di avere con voi tutta la documentazione idonea per poter poi sottoscrivere accordi di vendita in assoluta tranquillità. A tal fine l'associazione Fimaa-Pisa consiglia ai chi vuol vendere casa di dotarsi del Check Up per Compra-Vendita Immobiliare, un servizio che ogni agente immobiliare iscritto a questa associazione può mettere a vostra disposizione attraverso tecnici qualificati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Annullato lo spettacolo 'Up&Down' di Ruffini in Piazza dei Cavalieri

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento