Montopoli: Conad apre un importante polo logistico

Con un investimento di oltre 20 milioni di euro Conad del Tirreno getta le basi di un centro di smistamento che sarà il più grande del centro Italia

A Montopoli, nella zona industriale Fontanelle, Conad del Tirreno getta le basi di quello che diventerà, a progetto ultimato, il più grande polo logistico del centro Italia.

L'investimento di oltre 20 milioni di euro è finalizzato a rendere più moderna ed efficiente l'intera piattaforma logistica, in termini di costi, trasporti ed emissioni. Una scelta, quella di Conad del Tirreno, in linea con l'obiettivo di favorire politiche commerciali che si riflettano sul consumatore in termini di convenienza ed efficienza.

Si attendono effetti positivi anche sul territorio, dal punto di vista ambientale e economico, sull'indotto e sull'occupazione.

"Il nuovo hub di Montopoli – afferma il direttore Logistica di Conad del Tirreno Paolo Vadalà – a regime gestirà 65 milioni di colli all'anno, rispetto agli attuali 43,5 milioni, adottando soluzioni tra le più innovative e all’avanguardia per aumentare il livello di servizio, riducendo al contempo l’impatto sull’ambiente: un impianto  di smistamento sequenziale automatizzato, un vera e propria torre high-tech, un nuovo centro per la gestione degli imballaggi e una piattaforma per lo stoccaggio e preparazione dei surgelati, con grande attenzione all’impatto acustico e alla sostenibilità ambientale".

In linea con il Regolamento Urbanistico Comunale approvato, sta sorgendo in questa prima fase un impianto che distribuirà in verticale tonnellate di merci, movimentate da un sistema interamente robotizzato. 

La realizzazione del nuovo hub consentirà di concentrare a Montopoli le attività e il personale attualmente presenti a Altopascio (Lucca), portando ad un’ottimizzazione del flusso dei costi e delle merci già a partire dall’inizio del prossimo anno, quando sarà completata la prima fase del progetto e il polo diventerà a tutti gli effetti il centro logistico di riferimento di Conad del Tirreno anche per il futuro. 

Seguiranno altre due fasi: una, che indicativamente terminerà a inizio 2018, prevede la realizzazione di un centro per la gestione degli imballaggi, unitamente alla riorganizzazione dei parcheggi e della viabilità locale a cui si provvederà separando i flussi viari pubblici da quelli destinati in modo specifico alle attività del magazzino e con la creazione di nuove aree di sosta per i mezzi pesanti e nuovi parcheggi per i dipendenti. 

Seguirà, infine, la fase di riqualificazione dell’area industriale, che prevede la creazione di servizi finalizzati ad agevolare ulteriormente la viabilità, accrescere gli  spazi di sosta e parcheggio, realizzare aree a verde alberato per tutta l’area e altri manufatti per le attività logistiche.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Falsi amici a tavola: 7 alimenti che non fanno dimagrire

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Via Sesia: fiamme in un appartamento

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

  • Rischia la paralisi dopo un tuffo: 16enne ricoverato a Cisanello

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Pioggia e temporali in Toscana: scatta l'allerta

Torna su
PisaToday è in caricamento