Saldi: dal 6 luglio parte la caccia all'affare

Fino al 30 agosto ribassi nei negozi anche a Pisa. Ecco i consigli della Guardia di Finanza per evitare fregature

Con l'estate ormai ufficialmente alle porte scatta anche il conto alla rovescia per i saldi estivi, un'occasione per acquistare abiti e scarpe ad un prezzo decisamente più basso rispetto al normale. In Toscana, e dunque anche a Pisa, i ribassi prenderanno il via il 6 luglio fino al 30 agosto.

Approfittare dei saldi significa acquistare prodotti di qualità a prezzi scontati che possono variare dal 5% al 70% del costo iniziale. Sia nei negozi fisici che in quelli online, gli esercenti invogliano all’acquisto ribassando ulteriormente i prezzi nell’ultimo periodo, motivo per cui è sempre consigliabile approfittarne il prima possibile.

Come sempre, il consiglio è quello di stare bene attenti per evitare fregature. "La legge prevede che i saldi non riguardino tutti i prodotti, ma solo quelli di carattere stagionale e quelli suscettibili di notevole deprezzamento se venduti durante una certa stagione o entro un breve periodo di tempo, in quanto fortemente legati alla moda", spiegano le Fiamme Gialle, ricordando che "il venditore è tenuto ad applicare lo sconto dichiarato; se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, sarà bene comunicarlo al negoziante e non esitare, in caso di difficoltà, a contattare l’ufficio di Polizia Annonaria del Comune". Inoltre, chiariscono i finanzieri, il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in vendita durante i saldi non si possono cambiare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento