Saldi invernali, fissata la data: il 4 gennaio il via ai ribassi

La data è stata decisa con una delibera di Giunta. Più avanti verrà fissato anche l'inizio dei saldi estivi

E' stato fissato al prossimo 4 gennaio 2020 l'inizio delle vendite di fine stagione invernale. Lo stabilisce una delibera presentata dall'assessore alle Attività produttive, turismo e commercio Stefano Ciuoffo ed approvata dalla Giunta regionale. I saldi invernali dureranno sessanta giorni.

"A differenza degli altri anni - spiega Ciuoffo - dove di solito si stabiliva contestualmente sia la data di inizio dei saldi invernali che di quelli estivi, quest'anno, dopo aver consultato le categorie, abbiamo deciso che condivideremo più a ridosso dell'estate la riflessione sull'inizio dei saldi estivi, per meglio ponderare il periodo di partenza. Negli ultimi anni, infatti, a causa del clima sfavorevole che ripetutamente ha caratterizzato le varie stagioni, con temperature molto diverse dalle medie (caldo in autunno/inverno e maltempo in primavera/estate), e che ha quindi sfavorito la vendita di capi di stagione, a saldi già iniziati ci è stato richiesto più volte dalle categorie dei commercianti uno slittamento delle date, in quanto lamentavano minori incassi dalla merce venduta a saldo, rimasta sugli scaffali in quantità maggiore rispetto a quanto preventivato. Io non ho posizioni precostituite su una possibile modifica delle date di inizio dei saldi. Ed è bene ricordare - annota infine Ciuoffo - che le vendite di fine stagione sono una facoltà prevista dalla legge e non un obbligo. Oltretutto le date, scelte in modo uniforme in tutta Italia, sono frutto di un documento della Conferenza delle Regioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

  • Mercatini in via Oberdan, commercianti furiosi: "Vetrine coperte, dovrebbero rimborsarci le perdite!"

Torna su
PisaToday è in caricamento